Visure Ipotecarie (Ipocatastali)
Cosa sono e a cosa servono le visure ottenute da Ispezioni Ipotecarie presso le Conservatorie dei Registri Immobiliari

« Torna alla pagina principale delle visure catastali/ipotecarie on line

Vedi un esempio di visura ipotecaria

Cos'e' la visura ipotecaria?
E' un documento relativo ad un immobile o soggetto che raccoglie le seguenti informazioni (dette "formalità"):
- Trascrizioni: compravendite, successioni, donazioni, pignoramenti, sequestri..
- Iscrizioni: Ipoteche volontarie (es. mutuo) e giudiziali, altri gravami e vincoli
- Annotazioni: nota a cancellazione di ipoteca, surroga, etc..
Le formalita' si dicono "a favore" (es. acquisti) o "contro" (vendita, ipoteca, etc.)

A cosa e quando serve una visura ipotecaria?
A consultare tutte le formalita' elencate sopra, in modo da ottenere un quadro completo della patrimonialita' di un soggetto o dei gravami su un immobile.
Si effettua una visura ipotecaria su un soggetto ad esempio prima di intraprendere rapporti commerciali, oppure a seguito di insolvenze per individuare i beni aggredibili con azioni giudiziarie.
Si richiede invece una visura ipotecaria su un immobile prima di effettuare un acquisto o altre operazioni che coinvolgano l'immobile.

Che informazioni riporta di preciso una visura ipotecaria?
Una visura ipotecaria semplice riporta l'elenco sintetico delle formalita' relative ad un soggetto o immobile, raggruppate per categoria (trascrizioni, iscrizioni, annotazioni).
Ogni formalita' dell' elenco riporta di norma la tipologia (compravendita, successione, ipoteca, etc), una data, un numero di registro, il nome del pubblico ufficiale, etc.
Ad ogni formalita' corrisponde di solito una "nota" che riporta ulteriori dettagli ed informazioni. E' possibile richiedere una "visura per nota", ossia lo sviluppo della nota, conoscendone gli estremi riportati nell'elenco sintetico (n° di registro, anno).

Dove sono depositate le informazioni ipotecarie
Le visure ipotecarie riportano i dati presenti nei registri immobiliari "conservati" presso le Conservatorie, ossia uffici dell'Agenzia del Territorio (detti di "pubblicita' immobiliare").

Quanto sono aggiornati i dati di una visura ipotecaria telematica?
Ogni visura riporta la data di "inizio meccanizzazione" dalla quale l'ufficio ha iniziato a memorizzare direttamente in formato elettronico le informazioni.
Molte Conservatorie hanno comunque "recuperato" molti dati degli anni precedenti alla data di automazione, e anche questo viene riportato in visura alla voce "anni recuperati". Ad esempio la Conservatoria di Milano1 ha iniziato l'automazione nel 1995 ma ha recuperato e validato gli anni dal 1973 al 1995.
I dati e le note (formalita') "recuperati" sono comunque di norma disponibili solo tramite la visura per soggetto, e non per immobile.
Le informazioni riguardanti anni precedenti sono consultabili manualmente dai registri cartacei in Conservatoria.

Per consultare le date di meccanizzazione di ogni Conservatoria e gli anni precedenti recuperati clicca qui


« Torna alla pagina principale delle visure catastali/ipotecarie on line