Discussione: Soffitta adibita a camera: in cosa incorro?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

priscilla
Utente registrato
24/08/2008
22:52:34
Un conoscente mi ha raccontato di un suo vicino che -a seguito di un esposto- il Comune ha fatto un sopralluogo e denunciato (è un reato penale) per una mansarda che aveva adibito a camera. Ha saputo che il Comune, anche volendo, non può"chiudere un occhio" perchè c'è un esposto scritto e se non faranno quanto devono, il Giudice punirà loro!”

Mi sono molto preoccupata perchè anch'io ho adibito la soffitta a camera di mia figlia.
Siccome con un condomine non ho buoni rapporti, ho paura che faccia questa carognata!
Potete dirmi se è vero che può succedere ciò che il conoscente mi ha raccontato?E in caso affermativo, in cosa incorro? Inizia una vera e propria causa? Dovrò mettere un avvocato? Oppure dovrò pagare una multa, oppure…entrambe le cose? O, se possibile, me la potrei cavare "smobilitando" la camera e mettendo mia figlia a dormire con me? Vi prego illuminatemi perchè sono veramente preoccupata. una volta pagata la multa (ma quanto potrebbe ammontare?) sto a posto per sempre oppure sono suscettibile di multe successive....?

E poi una curiosità: il semplice fatto che trovino una soffitta con un letto e un armadio è una prova schiacciante che ci vive qualcuno? Non è possibile dichiarare che sono mobili "in più" che li ho depositati, appunto, nella mansarda? Ho detto una sciocchezza vero? Altrimenti lo dichiarerebbero tutti....




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
24/08/2008 23:38:02
Non è un illecito "penale", ci mancherebbe, è un illecito "civile".

Se temi ritorsioni, puoi chiedere una "sanatoria" (quando sia possibile, visto che non sono possibili condoni in questo momento) con l'assistenza di un geometra del luogo.

L'ufficio edilizia del tuo comune può darti informazioni in merito, ma sarebbe meglio chiederle al professionista ..... prima.

Rispondi


priscilla

Utente semplice
1 interventi
27/08/2008 22:16:39
Grazie della risposta, la sanatoria temo proprio che non ci sia, nè è previsto, per il momento, nella mia regione,recuperi di sottotetti.
Chissà se qualche altro utente del forum sappia rispondere alle altre mie domande, ovverosia se me la cavo con una multa una tantum, oppure sono suscettibile di una causa vera e propria.
E se dichiaro che i mobili sono in "deposito"?
Insomma, a qualcuno è successo qualcosa di simile? E come è andata a finire? La peggiore soluzione, naturalmente, sarebbe quella di dover "smantellare" la camera....
Grazie per le risposte.


Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
cambio di destinazione o milgioramento della cosa comune
chi paga cosa e come..
voce "varie ed eventuali" cosa include e cosa no?
rumori molesti. cosa posso fare?
cosa succede se contesto un verbale d'assemblea?
divieto di fumo: cosa fare.
l' assemblea condominiale rifiuta l' apertura di un conto corrente..cosa fare?
infiltrazioni d'acqua ,cosa fare?
unita' invendute cosa fare
cosa fare se il costruttore non risponde a denuncia vizi
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading