Discussione: servit¨ su proprietÓ comuni.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
03/11/2005
14:06:28
E'possibile costituire una servit¨ di parcheggio su un'area comune, quest'ultima dal titolo "spazio di manovra"?

E come?
Con l'articolo 1066 C.C.?

Vi ringrazio anticipatamente, saluti.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10245 interventi
03/11/2005 15:11:43
Buongiorno

Devi essere pi¨ preciso.
La servit¨ sull'area comune sarÓ a favore di un singolo condˇmino per agevolare la manovra verso una sua proprietÓ privata o sarebbe a favore di un ristretto numero di utilizzatori o ancora, sarebbe una servit¨ su parte comune, ma a favore di tutti coloro che hanno una vettura o di tutti i cond˛mini in generale?

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
03/11/2005 16:02:27
Quello che mi st˛ chiedendo Ŕ questo: un condomino, mantenendo ferma a parcheggio un'auto per pi¨ di un anno su una particolare posizione in proprietÓ comune indivisa, definita su contratto tutta "spazio di manovra", ma che materialmente non intralcia altri condomini, pu˛ costituirsi una servit¨ di parcheggio, anche se la destinazione del bene "in origine" Ŕ diversa dall'uso di parcheggio?

Rispondi


claistron

Staff
10245 interventi
03/11/2005 20:09:57
Buongiorno
Ora sei stato(a)pi¨ chiaro(a).

Pi¨ che una servit¨ tu temi che col passare degli anni il condˇmino in questione possa usucapire il parcheggio.
Ci˛ Ŕ impossibile nel condominio, eccoti le sentenze:

http://www.condomini.altervista.org/SentenzeUsucapione.htm

A proposito di "abuso" del parcheggio, eccoti le Sentenze che entrano nel merito:

http://www.condomini.altervista.org/ParcheggiCortili.htm

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
03/11/2005 21:47:11
Grazie, ora ho qualcosa da studiare.
Saluti.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
04/11/2005 11:35:49
Queste sentenze non dicono forse il contrario?
E comunque parliamo di un periodo ventennale, non di un anno, giusto!?

Grazie.

Il singolo comunista ove intenda espandere in via esclusiva il possesso sul bene, pur non dovendo necessariamente compiere gli atti di interversio possessionis previsti dagli art. 1141, 1164 c.c., rispettivamente per il mutamento della detenzione in possesso e di un diritto reale su cosa altrui in possesso corrispondente all'esercizio della proprietÓ, deve tuttavia porre in essere un comportamento durevole idoneo ad evidenziare il possesso esclusivo ed animo domini sulla cosa, incompatibile con il permanere di quello altrui.Cass., sez. II, 26-11-1997, n. 11842

Il comproprietario pu˛ usucapire la proprietÓ esclusiva della cosa comune solo possedendola, animo domini, per il tempo necessario, in modo inconciliabile con la possibilitÓ di fatto di un godimento comune, come nel caso in cui la cosa venga attratta nella sua sfera di materiale ed esclusiva disponibilitÓ mediante una attivitÓ che valga, comunque, ad escludere il concorrente compossesso degli altri comproprietari.
Cass., sez. II, 23-05-1995, n. 5640

Rispondi


claistron

Staff
10245 interventi
04/11/2005 13:37:54
Buongiorno

(scrivi almeno un nome, non Ŕ simpatico parlare con un "anonimo")

Nel caso da te citato non si vedono problemi di usucapione.
Le sentenze citate sono chiare comunque, a parte la durata ventennale del possesso vero e proprio, il fatto da te citato non porta a legittimare nessun diritto di alcun genere su quella determinata parte comune.
A questo proposito puoi leggere qui sulle norme e Sentenze inerenti il condominio:

Parcheggi

Saluti

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
04/11/2005 14:39:06
Gentile consigliere, il mio intento Ŕ di ottenere che tale spazio, "tutto", diventi interdetto al parcheggio e ritorni alla destinazione in origine (Rogito), permettere il libero e comodo transito dei veicoli. Spiegare il perchŔ Ŕ troppo lungo, ma ho ragioni da vendere. Che difficoltÓ avr˛ a raggiungere il mio obiettivo? Siamo 6 condomini, ma l'unico vessato sono io.
Grazie. Saluti.

Rispondi


claistron

Staff
10245 interventi
04/11/2005 20:09:55
Buongiorno Socrate

hai tre possibilitÓ per raggiungere l'obbiettvo.
Il primo Ŕ quello di invitare l'amministratore a far rispettare il regolamento contrattuale, diffidandolo con raccomandata.
Il secondo, se non ottieni nulla dall'amministratore, Ŕ quello di far convocare un'assemblea dove all'ordine del giorno sarÓ esposto il problema, cerchherai di far approvare una delibera per mettere in atto accorgimenti, con ogni mezzo che tu illustrerai: dissuasori, paletti, cartelli, ecc
Se anche questa iniziativa non servisse avviserai l'amministratore della tua intenzione di procedere giudizialmente contro tutti i condˇmini (devi citarli tutti e non il condominio nel suo insieme), che si rendano conto che ognuno dovrÓ nominare un legale per difendersi.
Sono convinto che le cose dovrebbero risolvesi nel migliore dei modi (per te) senza arrivare alle vie estreme.

Saluti

Rispondi

Pagina: Successiva »»

1 | 2 |



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
richiesta di servit¨ di passaggio nel mio giardino
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietÓ
palo della luce in una proprietÓ privata
vendita 50% proprietÓ indivisa
servit¨ di passo coattiva per usucapione
lavori su terrazzo di proprietÓ esclusiva
ripartizione spese riparazione infiltrazioni terrazza di proprietÓ e uso esclusivo per cene e feste
scia alternata al pdc su proprietÓ privata per una pergola pi¨ aperture
tentativo di usucapione e millesimi di proprietÓ
mancato intervento amministrazione per infiltrazioni proprietÓ privata
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading