Discussione: Aumento canone di locazione extra istat

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
17/03/2008
22:04:39
Ciao, sono un proprietario che ha un contratto ulraventennale con il suo inquilino. Nel contratto di fitto NON VIENE MENZIONATO l'aggiornamento istat ma in questi anni abbiamo sempre trovato un accordo "amichevole" su qualche aumento che in verità è stato sempre un tantino superiore agli indici istat di riferimento. Ultimamente ho avuto diverse discussioni con il mio inquilino, il quale mi ha minacciato che potrebbe rivalersi sugli aumenti che mi ha concesso bonariamente in questi anni, in quanto non previsti dal contratto, e che potrebbe far aggiornare il canone in base all'attuale indice istat, richiedendomi anche gli arretrati. Fermorestando che non ho puntato il fucile alla testa del mio inquilino, sarebbe lecito per lui recriminare sugli aumenti extra istat che mi ha concesso? Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10156 interventi
17/03/2008 22:35:31
Il "passato" si prescrive.
Se il contratto è ultraventennale probabilmente è soggetto alla vecchia legge sull'equo canone che prevedeva "automaticamente" l'aggiornamento al 75% dell'indice Istat a differenza della 432/98 che ogbbliga i contraenti a citarlo nel contratto.

Alla prossima scadenza chiedi all'inquilino di stipulare un nuovo contratto con clausole ben specificate in esso.

Puoi stare tranquillo, non devi restituire alcunché.



Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
18/03/2008 00:12:48
Ti ringrazio! Ancora un dubbio, semmai dovessi stipulare un nuovo contratto, oltre all'adegaumento ISTAT, se inserissi delle clausole che prevedano piccoli aumenti di canone scaglionati nel tempo (il tutto frutto di accordo privato tra le parti) questi sarebbero ritenuti leciti ai fini di un eventuale contezioso? Ciao.

Rispondi


claistron

Staff
10156 interventi
18/03/2008 19:15:43
I contratti di affitto sono "liberi".

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
18/03/2008 21:44:59
Ti faccio un esempio pratico senza guardare troppo alla forma scritta ma al concetto.In un contratto stipulato oggi si pattuisce che il canone attuale sarà di € 400,00 e sarà aggiornato (chiaramente è un accordo tra proprietario ed inquilino) di + € 5,00 al mese, e questo di mese in mese fino al al raggiungimento del canone di € 500,00, e che da tale cifra in poi ci sarà solo annualmente l'aggiornamento ISTAT; tale scrittura è da ritenersi leggittima o suscettibile di recriminazioni future da parte dell'inquilino? Ti ringrazio.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
locazione immobile commerciale - buona entrata
delibera per lavori su area verde extracondominiale
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
modifica tabelle millesimali per aumento superficie di più di 1/5
inserire garante in un contratto di locazione commerciale
intimazione di sfratto per morosità - locazione commerciale
addebito spese condominiali su immobile acquistato all'asta
canone affitto negozio commerciale.
clausola compromissoria in contratto di locazione.
contratti locazione non registrato
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading