Discussione: Ristrutturazione casa portiere

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
29/02/2008
13:07:19
Salve,volevo porvi un problema che mi è sorto nel condominio dove lavoro.Dopo un anno di attività di portierato mi e' stata concessa la casa appartenente al vecchio portiere dello stabile.Devo dire che questa casa è veramente messa male sia igienicamente che strutturalmente,praticamente un tugurio,impianto elettrico non a norma,pavimento rialzato con buchi,impianto idrico arrugginito infissi rotti e finestre di legno messe veramente male.
Ma veniamo al mio problema,ho chiesto all'amministratore di eseguire dei lavori di ristrutturazione che mi sono stati concessi formalmente,nel momento in cui e' venuta la ditta edile a cominciare i lavori mi vedo fermare tutto dallo stesso amministratore perche l'impresa stava buttando giu una parete divisoria non portante di appena 2,80 metri.
Quindi mi e' stato detto che quella parete non posso abbaterla perche ci viuole un permesso condominiale e della D.I.A.Per il permesso della D.I.A io ho risolto ma resta il fatto che l'amministratore non vuole farmi abbattere quella famosa parete nonostante.A questo punto la mia intenzione è un patteggiamento con il condominio e sarà che tutti i lavori di ristrutturazione della casa (non mia) che eseguirò a spese mie nel momento in cui cesserò l'attività di portierato,non chiederò al condominio nessun euro di risarcimento e di rimettere a posto la parete che abbatterò.

Detto questo aspetto una risposta perche sono disperato.Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10202 interventi
29/02/2008 17:14:46
Solo il "proprietario" (il condominio) è responsabile e può decidere sulle spese e sui lavori straordinari nell'unità immobiliare in questione.

Anche se hai dato la tua disponibilità a sopportare le relative spese, non puoi prendere iniziative contrarie alle decisioni dei legittimi proprietari, ti devi adeguare e cercare un compromesso.

Per piccoli lavori interni può non essere necessario alcun permesso comunale, ma per il lavoro da te descritto è sicuramente necessaria la DIA, con la nomina del D.L. del responsabile della sicurezza, ecc.
Ecco perchè giustamente l'amministratore non vuole prendersi responsabilità di questo genere.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
ampliamento autorizzato dall'assemblea con ex legge "piano casa"
causa e spese straordinarie pendenti in acquisto casa
vendita casa a due acquirenti contemporaneamente
mia madre mi ha intestato una casa (rivelatasi abusiva) quando ero minorenne...
bar sotto casa con clienti rumorosi.
tutela proprietà casa cointestata ma pagata da unica parte
metodo suddivisione spese di ristrutturazione facciata
porta di casa serrata
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading