Discussione: sono obbligati i condomini a partecipare ad una causa legale ?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
16/02/2008
22:19:50
Siamo un residence di 20 famiglie 10 unitÓ villette bi-familiari terra-cielo (verticale). Nelle fondamenta ci sono o box privati e posti auto di propritÓ esclusivi dei singoli condomini con ampie bocche lupaie per l'areazione. Purtroppo l'areazione essendo insufficiente, a detta dei tecnici, sono state installate alcune grosse ventole per l'espulsione forzata dell'aria (entrano in funzione automaticamente in caso di necessitÓ). Cmq uno dei condomini ha chiesto all'amministratore di rimuoverne una dalla sua proprietÓ privata in quanto senza permesso del proprietario stesso. L'amministratore si Ŕ rifiutato di farlo ed allora il condomino ha provveduto di propria iniziativa ad effettuare la relativa rimozione della ventola stessa dalla sua proprietÓ. Ora per˛, l'amministratore vuole indire una causa legale contro tale proprietario per aver commesso un'atto vandalico. Domando: ma chi ha ragione ? Sono obbligati gli altri 19 condomini a partecipare economicamente alla causa voluta dall'amminisratore? Ma l'amministratore se perde la causa paga lui di persona oppure i 19 condomini ? PS: l'amministratore non aveva fatto firmare alcun documento dal proprietario per il permesso di installazione della ventola sulla sua proprietÓ: penso quindi che abbia + ragione il condomino che non l'amministratore...Grazie anticipatamente.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10209 interventi
16/02/2008 22:30:29
L'amministratore ha commesso e sta commettendo un abuso.

Non pu˛ imporre una servit¨ coattiva sulla proprietÓ di un condˇmino.

Non seguitelo in questa iniziativa, invia subito una raccomandata RR all'amministratore facendola sottoscrivere ad altri condˇmini consenzienti per obbligarlo a convocare un'assemblea per dibattere sul ricorso che l'amministratore stesso vorrebbe presentare.

Solo l'assemblea con le maggioranze previste dal Codice pu˛ attivare una causa.
L'amministratore, di sua iniziativa, pu˛ solo "resistere" ad una causa promossa contro il condominio.

Ho precisi riferimenti giurisprudenziali su questo tema, ho le norme che ti possono aiutare a non commettere errori e a tutelare i tuoi diritti, collegati qui:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ecobonus 110 in condominio
installazione citofono cancello condominiale
condominio e b&b ; segnalazioni all'amministratore delle presenze
assicurazione condominiale
durata gestione e compenso amministratore condominio
costruzione pergola su terrazza condominiale privata
utilizzo del c/c condominiale
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
assemblea delegati in super condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading