Discussione: - acquisto metà immobile.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

kepkupa
Utente registrato
13/02/2008
20:28:09
Salve buongiorno sono nuovo di questo forum. Volevo porvi una domanda a cui non sono ancora riuscito a trovare una risposta sul web.
Vi spiego... siamo due ragazzi prossimi coniugi e vorremmo acquistare una volta sposati in comunione di beni, la metà di un immobile a Roma il cui valore globale si aggira sui 400.000 euro circa. La sua metà di conseguenza varrebbe 200.00 euro circa. Diventeremmo proprietari quindi ciascuno del 25% del valore per poi abitarvi.
Il venditore è ovviamente concorde con questa soluzione.
La mia domanda è questa: è possibile acquistare solo la metà di un immobile e quindi avere questa proprietà intestata su 4 nomi? (due in comunione i vecchi proprietari e due in comunione i nuovi!)
E se si, che costi notarili e fiscali comporterebbe tale operazione?
Sicuramente è un caso un po' particolare, ma sono certo che voi saprete rispondermi.
Vi ringrazio saluti m&m da roma.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10204 interventi
13/02/2008 23:12:51
Ad una stupidaggine simile non dovrei nemmeno rispondere!
La procedura comunque è fattibile ......

Ci sono gia litigi a non finire tra parenti comproprietari in solido di beni immobili, figuriamoci tra estranei.

Consiglio di "frazionare" l'immobile, suddividerlo in due unità immobiliari (basta la DIA, senza permesso oneroso), poi acquistare il bene gia frazionato.

Rispondi


kepkupa

Utente semplice
1 interventi
14/02/2008 08:26:42
Grazie per la stupidaggine!!! il fatto è che infatti ci capisco poco o nulla.
comunque i venditori sono parenti di primo grado, forse non lo avevo specificato!
volevamo sapere se solamente è fattibile o no, e se si che costi comportava!
credo che anche io non farei mai un operazione del genere con terzi estranei!

Rispondi


claistron

Staff
10204 interventi
14/02/2008 08:40:17
Ho inserito volutamente la "parola" in oggetto per consigliarvi dal desistere da una stupidaggine simile, l'esperienza insegna!

Se non procedete con una "donazione" (tra parenti) anzichè una vendita, i costi sono gli stessi che per una normale compravendita.

Per la "prima casa", registro e catastale al 4% oltre alle spese per parcella notarile, bolli, registrazioni, ecc.
Col notaio che ti supporterà puoi contrattare sul prezzo della sola sua parcella in quanto tutti gli altri costi sono fissi.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
acquisto lembo di terreno dal comune: in millesimi o parti uguali?
causa e spese straordinarie pendenti in acquisto casa
lastrico solare su metà condominio
guasti e riparazioni dopo l'acquisto
possibilita" di annullare proposta d"acquisto accettata
locazione con scrittura privata per futuro acquisto
spese straordinarie: metà partecipanti + 1
acquisto di nuovo immobile
acquisto casa: clausola "salvo accettazione mutuo"
proposta di acquisto immobile irrevocabile
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading