Discussione: fare l'amministratore

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
24/10/2005
19:21:36
Buongiorno
Amministro il mio e altri 5 condomini.
Spesso sorgono problemi in quanrto si offrono amministratori improvvisati o condomini stessi che vogliono amministrare senza conoscere tutte le responsabilità e tutti gli adempimenti a cui è tenuto un amministratore condominiale.
Anche nella nuova legge sul condominio non è prevista l'istituzione dell'albo, mi chiedo perchè questa situazione ristagni in questo modo.
Non c'è nessuno che stia dalla parte nostra?
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
24/10/2005 19:47:24
Amministratore condominiale....parimenti deve escludersi la configurazione di un’attività professionale assimilabile a quelle disciplinate dal nostro ordinamento giuridico (art. 2229 e seg. c.c.)
Così recità una circolare del Ministero:

http://www.condomini.altervista.org/ChiFaAmministratore.htm

Per un'analisi più approfondita della nuova legge in via di approvazione definitiva si può riflettere su un concetto fondamentale, gia sviscerato dai contrari all'istituzione di una figura professionale e all'istituzione di un albo.
Il concetto si può riassumere in una semplice considerazione.
Il condominio viene visto come una società di gestione.
Nel nostro ordinamento le Società sono composte da Soci che nominano un Consiglio di amministrazione, un Presidente e un Amministratore Delegato.
Questo amministratore può essere scelto tra i soci o tra un elemento esterno alla società, i soci sono liberi nella loro scelta; l'eventuale Socio nominato amministratore non deve necessariamente avere caratteristiche particolari, si assume l'impegno e le responsabilità della carica.
A questo punto, se si obbligassero i soci della società condominiale a nominare esclusivamente un professionista, per di più iscritto ad un albo e addirittura esterno alla società, questa norma cozzerebbe con tutte le normative societarie e sarebbe sicuramente dichiarata anticostituzionale.
Ecco perchè, dopo accese discussioni presso la Commissione parlamentare, si è deciso di soprassedere su un obbligo che verrebbe subito inficiato dalla prima controversia giudiziaria sull'argomento.

Presto comunque vedremo i risultati completi cui giungerà la nuova legge.

Saluti


Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
25/10/2005 16:18:54
Sono dell'avviso che l'istituzione di un albo degli amministratori di immobili non risolverà certo i noti problemi: quanti professionisti poco "affidabili" sono iscritti negli Albi Nazionali e negli elenco dei Periti dei Tribunali?
Cordialità infinite


Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
28/10/2005 09:15:00
ci sono tanti professionisti poco seri iscritti negli altri albi, ma perchè non vogliono impegnarsi o la morale è quella che è ...
ma fra gli amministratori abbondano gli ignoranti, quelli che non studiano mai .... metre i professionisti degli altri albi sicuramente a loro tempo hanno studiato, la maggior parte hanno laurea, tutti praticantato e esami.

Moltissimi albi prevedono obbligo di aggiornamenti annui.

per gli amministratori, invece non è richiestonemmeno di saper leggere e scrivere, l'importante è avere un condominio che ti nomina
se all'incoscenza dell'amministratore uniamo l'incoscenza dei condomini, il risultato è il disastro che viviamo

Faccio notare che in italia per aprire un impresa di pulizie, bisogna iscriversi all'albo delle imprese delle pulizie presso la CCIAA, per iscriversi all'albo è necessario avere un certo numero di anni d'esperienza nelle imprese di pulizia
insomma, io non posso aprire un impresa di pulizie e andare a lavare le scale, ma amministro 75 fabbricati

RIDICOLO !!! ASSURDO !!!!!

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
28/10/2005 09:52:45
Tranquilla Prociotta

Puoi benissimo aprire un'impresa di pulizie ed iscriverti all'apposito registro presso la camera di commercio, nessuno può impedirtelo e spendi 9€, non mi sembra un'incombenza insormontabile....

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
tredicesima all'amministratore di condominio
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
fatturazione elettronica - obblighi per l'amministratore
l'amministratore non ci fornisce i verbali pregressi
incongruenza quota pagata dal condomino e quota versata dall'amministratore per detrazione ristruttu
assicurazione condominio deliberata e mai stipulata dall'amministratore
regolamento di condominio e mancanza da parte dell'amministratore
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading