Discussione: errore amministratore?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
04/02/2008
19:01:37
un amministratore di condominio ha inviato a un condomino la convocazione per l'assemblea in ritardo sul termine imposto dal regolamento di condominio.
in assemblea non ha detto nulla (forse neanche se ne era reso conto) e abbiamo approvato i bilanci.
ora quel condomino ha impugnato la delibera e temo che abbia ragione. abbiamo intenzione di annullare volontariamente quella delibera, ma mi chiedo se possiamo pretendere che sia l'amministratore a pagare le spese legali del condomino tardivamente convocato. grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10151 interventi
04/02/2008 21:03:26
Se il condómino in oggetto ha partecipato regolarmente all'assemblea, ha sanato con questo suo comportamento il vizio insito nella ritardata convocazione.

L'amministratore quindi ha ragine e "l'impugnatore" soccomberà certamente.

Ho in archivio le sentenze di cassazione relative a quanto ti ho detto, collegati qui:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
05/02/2008 15:38:21
no, forse non sono stato chiaro, ma davo per scontato che il condomino che non aveva ricevuto tempestivamente la convocazione non vi avesse partecipato. per questo motivo credo che sia inutile resistere nel giudizio perché il vizio della delibera risulta documentalmente. mi chiedo solo se possiamo pretendere che sia l'amministratore a sopportare le spese per la citazione (spese che sicuramente il condomino impugnante vorrà ripagate per accettare di non proseguire il giudizio).

Rispondi


claistron

Staff
10151 interventi
05/02/2008 16:33:43
Dovrete citare in giudizio l'amministratore "per danni", infatti solo la sentenza di un giudice può obbligare l'amministratore alla rifusione dei danni.
È una procedura abbastanza complessa e non priva di ostacoli, potrebbe rivelarsi "inutile" e controproducente.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese condominiali impreviste esose per errore software
rifacimento tabelle millesimali in seguito a errore
riscaldamento, cambio amministratore errore sui metri cubi. contenzioso.
manutenzione urgente non deliberata, quali rischi per l'amministratore?
il condominio vittima di un errore palese deve pagare ugualmente?
i magazzini devono pagare la quota mensile all'amministratore?
sfratto morosità errore del giudice
agente immobiliare può essere amministratore?
auto-gestione o obbligo di amministratore?
inadempienza amministratore?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading