Discussione: condominio coinvolto in una lite

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
15/01/2008
14:42:07

Salve,
avrei bisogno di una informazione.
Tempo fa uno dei condomini del nostro condominio ha aperto una causa
con il proprietario di un condominio confinante per dei danni causati da
un'infiltrazione d'acqua. Oltre a chiamare in causa questa persona
ha coinvolto anche il nostro condominio perchè dice che a causare
il danno subito hanno contribuito alcuni manufatti di pertinenza condominiale.

L'amministratore di condominio ha informato l'assemblea di questa situazione
solo quando è arrivata la prima convocazione in tribunale.
Da quando è iniziata la questione alla convocazione dell'assemblea è passato
più di un anno e mezzo e ben 4 assemblee di condominio. In nessuna occasione
l'amministratore ha informato i condomini delle intenzioni del condomino.

Nella citazione dell'avvocato del condomino viene espressamente indicato
che il protrarsi dell'inerzia del condominio nel rimuovere i manufatti che
hanno contribuito al danno ha spinto il suo rappresentato a fare causa anche a noi.

Il problema è che l'assemblea non è mai stata informata .
(inoltre l'intervento richiesto prevedeva una spesa molto contenuta mentre
adesso siamo costretti a sostenere le spese per un avvocato e per un perito
di parte che ci rappresenti in tribunale).

L'amministratore era tenuto a informarci ?
Si configura una qualche sua responsabilità per non aver informato
l'assemblea ?
Sembra infatti che abbia avuto numerose sollecitazioni compresa
almeno una raccomandata da parte dell'avvocato del condomino.


Grazie , per l'attenzione.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10202 interventi
15/01/2008 19:38:38
L'amministratore aveva il dovere di informare con qualsiasi mezzo, oltre che convocando un'assemblea vera e propria, i condómini della citazione in oggetto.

L'amministratore comunque ha il dovere di "tutelare" il condominio in sede di controversia giudiziaria.

Se non l'ha fatto dovreste immediatamente revocargli l'incarico "per giusta causa", più difficile tentare una causa per danni nei suoi confronti.

Abbiamo in archivio precisi riferimenti giurisprudenziali, per altre informazioni collegati qui:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ecobonus 110 in condominio
condominio e b&b ; segnalazioni all'amministratore delle presenze
durata gestione e compenso amministratore condominio
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
assemblea delegati in super condominio
revoca mandato delegati super-condominio
tredicesima all'amministratore di condominio
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
numero minimo di ui per definire un super-condominio
un condomino può farsi assistere nella riunione di condominio dal suo avvocato?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading