Discussione: edifici a corte: quale tra le finestre?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
01/01/2008
23:00:03
Salve a tutti,
il mio appartamento è inserito in una vecchia corte composta da 2 caseggiati, così da formare una "L".
Abito al terzo piano (sottotetto) e vorrei aprire sulla facciata interna (verso la corte)una finestra, questa in asse con quella del proprietario di sotto. La finestra è ad una distanza dall'edificio confinante di 1,5metri e 3,35m in diagonale con il balconcino del vicino dell'altro caseggiato.
Non so se è un problema o meno, ma avendo i due caseggiati altezze di interpiano differenti, mi trovo nella situazione per cui il balcone del vicino è posto ad una altezza a metà tra la finestra di quello di sotto e quella che io vorrei aprire per dar luce alla stanza.
Aprendo la finestra potrei ledere i diritti del vicino "del balconcino", visto che potrei in qualche modo guardare sul suo terrazzo? Altrimenti quale distanza dovrei rispettare?
Torno a precisare che i due fabbricati sono uniti ed hanno delle parti all'interno della corte in comune.
Vi ringrazio per l'aiuto,
Claudia



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10230 interventi
02/01/2008 09:06:02
In linea di massima la realizzazione di una luce o finestra sulla parete del muro perimetrale del condominio è permessa, vi sono precisi riferimenti normativi e giurisprudenziali in tal senso.

Dalla tua descrizione dei luoghi e dalle distanze da te citate non dovrebbero esserci problemi per la realizzazione della finestra in oggetto in quanto le distanze minime (proprio al limite) verrebbero rispettate secondo il Codice.

Se vuoi riferimenti "precisi" circa le norme e le Sentenze della Suprema Corte in merito a questo argomento in modo tale da poterle validamente opporre in caso di contestazione, collegati qui:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
alienazione beni comuni, quale maggioranza
quale spese condominiali a carico del locatore e quali a carico del locatario?
impermeabilizzazione solaio autorimesse fuori sagoma dell’edificio
resina di albero: quale azione giudiziale?
redazione tabelle millesimali edificio centro storico
termine entro il quale gli eredi devono provvedere alla liberazione dell'appartamento locato
recinzione fabbricato, quale maggioranza?
lastrico solare di copertura parziale dell'edificio
ristrutturazione edificio
assicurazione edificio condominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading