Discussione: Ripartizione spese: possibile NON applicaz tab millesimale?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
23/11/2007
11:16:47
Buongiorno,
torno a chiedere il vostro parere e ve ne ringrazio anticipatamente:
è lecito che l’assemblea condominiale deliberi una ripartizione di risarcimento danni NON applicando la tabella millesimale di proprietà, ma decidendo di ripartire l'indennizzo in parti uguali, così danneggiando i proprietari dei 4 appartamenti con meno millesimi; preciso che i proprietari dei suddetti 4 appartamenti saranno sempre e comunque in minoranza rispetto agli altri proprietari a cui “conviene” la ripartizione in parti uguali (11), sia in termini di millesimi che in termini di numero di unità. GRAZIE



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10215 interventi
23/11/2007 16:46:22
Non conoscendo il motivo del contendere, è difficile darti una risposta precisa.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
23/11/2007 17:15:20
Innanzitutto, GRAZIE per la pronta risposta.
Ho provato ad essere coincisa, ma probabilmente, ho esagerato...
il risarcimento danni a cui ho fatto riferimento è quello che tutti gli 11 condòmini dovranno pagare per risarcire il danno subìto da uno di essi;
pertanto, dovendo pagare una quota di risarcimento danni, una suddivisione in parti uguali danneggia i 4 proprietari degli appartamenti con meno millesimi.
Nello stabile, i 4 appartamenti "più piccoli" sono inferiori sia come numero di unità che come numero di millesimi, pertanto sarebbero sempre in minoranza, rispetto ai proprietari degli appartamenti più grandi, a cui "conviene" una suddivisione della quota da pagare NON secondo tabella millesimale, ma in parti uguali.
Alla luce di quanto descritto, ritenete lecito che l’assemblea condominiale deliberi una ripartizione delle spese da sostenere NON applicando la tabella millesimale di proprietà, ma decidendo di ripartire le spese in parti uguali (preciso che la delibera è stata assunta a maggioranza e non all’unanimità)?
Grazie nuovamente.
Cordiali saluti,
Alice.


Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
23/11/2007 20:00:29
L'art. 1123 del codice Civile è chiaro.

Rileggilo e fallo leggere ai dissenzienti.

Ogni altra ripartizione delle spese deve essere sottoscritta all'unanimità.

Se vuoi i riferimenti giurisprudenziali collegati qui:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
27/11/2007 14:28:01
Grazie nuovamente per le indicazioni! A questo punto, però, sorge un problema:
visto che l'assemblea non aveva competenza a decidere, a maggioranza, la ripartizione delle spese in parti uguali visto che esistono le tabelle millesimali, è possibile che debba essere io, mio malgrado, a dover impugnare la delibera, e non la delibera a decadere "automaticamente", in quanto illegittima? Cordiali saluti e grazie anticipatamente!

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
27/11/2007 18:06:00
Al medesimo quesito sottoposto alla Vs attenzione, l'Amministratore del Condominio mi ha appena risposto quanto segue:
"...Purtroppo ribadisco quello che ti ho detto la sera dell'assemblea e cioè che la riunione è annullabile e che può essere annullata solo a mezzo impugnativa. L'impugnativa può essere proposta solo dai condomini assenti o dissenzienti (il tuo caso) e la delibera non decade da se...."

E' tutto corretto? L'"onere della prova" è a mio carico?
Grazie

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
definizione di condomino ai fini dell'applicazione della limitazione delle deleghe (art. 21 l. 220/2
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
applicazione del concetto di decadimento della solidarietà condominiale
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
ripartizione spese intervento tetto condominiale
delibera ripartizione calore
ripartizione spese condominiali tra locatore e conduttore
ripartizione spese riparazione infiltrazioni terrazza di proprietà e uso esclusivo per cene e feste
applicazione 4° comma dell'art. 71 bis
applicazione art. 66 disp. att. c.c. i comma
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading