Discussione: Ripartizione spese per danni da occlusione colonna di scarico

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
29/10/2007
15:30:29
Buongiorno a tutti,
nel condominio di cui faccio parte (10 appartamenti) vi è stata una importante occlusione della colonna di scarico ed un appartamento ha subìto danni al parquet della cucina/soggiorno.
Il sinistro non era indennizzabile dall’assicurazione, pertanto sarà necessario far fronte al pagamento della fattura del parquettista che ci è stata presentata dal proprietario dell’appartamento danneggiato.
L’Amministratore del condominio ha scritto a noi condomini descrivendo la situazione e dicendo di aver ripartito la spesa con la tabella di proprietà; ha sottolineato, però, che in sede di assemblea si potrà valutare la possibilità di dividere differentemente la spesa.
A fronte di quest’ultima affermazione, mi sorge spontaneo un interrogativo: non esiste una regola certa secondo cui dividere la spesa sostenuta per i danni subiti da un condomino per un’occlusione degli scarichi?
Immagino, a questo punto, che le possibilità di suddivisione della spesa potrebbero essere:
- in base ai millesimi;
- in parti uguali tra i 10 appartamenti;
- solo tra gli appartamenti della colonna di scarico “incriminata” (in questo caso, in base ai millesimi o in parti uguali?);
- in rapporto agli occupanti degli appartamenti.

Vi sarei molto grata se poteste fornirmi indicazioni certe e Vi ringrazio anticipatamente!

Cordiali saluti,
Alice

PS Un’ulteriore indicazione, in subordine: è corretto che il proprietario dell’appartamento danneggiato non abbia presentato preventivi per la spesa sostenuta e ci abbia messo di fronte al “fatto compiuto”?



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10180 interventi
29/10/2007 15:47:55
In questo caso ci si avvale del 3° comma dell'art. 1123 C.C.

Esistono precisi riferimenti anche giurisprudenziali e normativi di cui bisogna tener conto anche per ciò che riguarda l'iniziativa personale del danneggiato.

Collegati qui per accedere ai riferimenti:

http://www.overlex.com/condominio_consulenza.asp

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese personali pulizie scale
spese individuali per recupero morosità
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
riparto spese per assicurazione fabbricato
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading