Discussione: Delibera presa per voce non in ordine del giorno

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
24/03/2007
12:20:47
Salve
durante l'ultima riunione ordinaria e' stato deliberato di riasfaltare una parte (150 mq.)del piazzale comune, commissionando il lavoro ad una impresa di cui ,casualmente, l'amministratore aveva il preventivo.
All'ordine del giorno non era inserito questo argomento, ma l'amministratore ha detto che potava intendersi come facente parte delle varie ed eventuali.
Io ho fatto mettere a verbale che secondo me non era legale in quanto non presente nell'ordine del giorno e che si poteva deliberare solo di aggiungere l'argomento per la prossima assemblea, riservandomi inoltre di richiedere l'annullamento della delibera.
Non perchè io sia contrario di principio al far riasfaltare una parte di parcheggio che tra le altre cose ne avrebbe anche bisogno, ma perchè non mi e' sembrato il modo corretto di comportarsi.
Questoi sistema va' avanti da parecchio e adesso mi sono deciso a provare a fermarlo.
Se impugno la delibera ed il giudice mi da' ragione, potri essere condannato a pagare le spese legali, magari anche in parte, oppure normalmente le spese seguono il verdetto ?
Grazie



vorrei sapere, se possibile, se una delibera presa su di un argomento non inserito nell'ordine del giorno



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
24/03/2007 15:53:23
Una deliberazione dell'assemblea su un argomento non all'ordine del giorno e che abbia carattere "finanziario" non è possibile.

Di per se la delibera non è "nulla", ma è "annullabile" nei fatidici 30 gg.

Dovrai citare in giudizio il condominio con l'assistenza di un avvocato, le spese dovrai sostenertele tu.

Anche se ottieni soddisfazione (?) il giudice potrebbe "compensare" le spese tra le parti (ognuno paga le sue, accade sempre più spesso, anzi quasi sempre).

Insomma oltre al danno finanziario, anche le beffe in quanto l'assemblea ritornerebbe a votare e delibererebbe con la giusta procedura.


Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
delibera per lavori su area verde extracondominiale
pagamento diretto ad impresa appaltrtice
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
delibera ripartizione calore
quorum deliberativo per uso esclusivo della canna fumaria condominiale dismessa
richiesta di rispetto di delibera di due anni fa
deliberano in 2 per sostituzione colonna a 4 appartamenti e pagano in 9
assicurazione condominio deliberata e mai stipulata dall'amministratore
voce curiosa all'ordine del giorno ò richiesta di un parere
voce "varie ed eventuali" cosa include e cosa no?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading