Discussione: Parcheggio motociclette

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
09/03/2007
23:17:03
Buongiorno,
abito in una minipalazzina in cui non c’è un regolamento condominiale ne un amministratore e gli altri proprietari (tutti della stessa famiglia!) non vogliono che esistano. Nel cortile comune vengono parcheggiate due grosse moto da una persona proprietaria di un piccolo appartamento (disabitato) ma residente altrove. Una delle moto perde olio che va a sporcare le pietre (beole) costituenti la pavimentazione del cortile. Nonostante le molte proteste non viene fatto niente o quasi perché le moto non sporchino il cortile anzi subisco dispetti perché protesto.
Nella mia ignoranza ritengo che le moto non possano venir parcheggiate nel cortile perché:
1) Sporcano il cortile e nessuno fa si che ciò non avvenga.
2) Occupano uno spazio comune del cortile rendendolo in parte inutilizzabile.
3) Essendo parcheggiate a ridosso di un’aiuola piantumata la rendono inaccessibile anche solo alla vista.
4) Non permettono la normale pulizia di quella parte di cortile e chi le parcheggia non se ne occupa.
5) Anche se proprietario chi le parcheggia non abita nella palazzina ma ha la residenza altrove.
6) Il cortile è nato come elemento di abbellimento della palazzina e non come parcheggio (la pavimentazione è in pietra ed è contornato da aiuole), non ha un passo carrabile anzi è sollevato dal piano stradale (gradino) e per accedervi occorre passare nell’androne della palazzina che è piastrellato in ceramica.
7) Mi risulta che il regolamento edilizio di Milano (può sostituire il regolamento condominiale che non c’è?) permetta il parcheggio delle biciclette nei cortili comuni dei caseggiati ma non delle moto.
Ritenete che ciò che dico sia corretto?
E ancora:
1) Sul rogito risulterebbe se il cortile fosse adibito a parcheggio?
2) Perché quel cortile diventi parcheggio (come vorrebbero gli altri proprietari) per moto occorre cambiare la destinazione d’uso?
3) Se si è vero che basta un solo condomino contrario per evitare che ciò avvenga?
4) Possono avvalersi solo della maggioranza per parcheggiare le moto?
5) Se non ho capito male lo spazio comune è usufruibile (senza procurare danni) in percentuale a quanto si possiede nel
fabbricato. Chi parcheggia le 2 moto possiede un appartamento di 50mq. Io che ne ho uno di 100mq in teoria potrei parcheggiare 4 moto? Se così fosse non ci sarebbe posto per tutti.
6) Secondo voi posso portare la questione davanti al Giudice di Pace?
Mi scuso per la lunghezza del messaggio e Vi ringrazio anticipatamente per l’aiuto che potrete darmi a risolvere i miei enigmi.
Cordialmente
Alessandro



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10202 interventi
10/03/2007 08:10:05
Ti sei fatto le domande e ti sei dato le risposte, purtroppo tutte quasi completamente sbaglate.
Quando non esiste un regolamento, valgono le norme del Codice civile.

I cortili sono adibiti a dare aria e luce all'edificio nonchè al parcamento dei mezzi a motore se non vietato dal regolamento.

L'uso delle parti comuni (cortile) non può avvenire in base al valore dell'unità immobiliare posseduta bensì per il miglior godimento, purchè si permetta il pari uso agli altri (insomma, compra un paio di moto e parcheggiale prima di lui).

Qui trovi precisi riferimenti giurisprudenziali: http://www.condomini.altervista.org/Parcheggi.htm

Il Giudice di pace è competente in materia, raccogli foto e testimonianeze, puoi rivolgerti a lui senza l'ausilio di un avvocato.

Se hai ancora dubbi, qui trovi tutte le risposte:
http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
02/05/2007 12:02:12
Da quanto interpreto quindi n mancanza di un regolamento si puo' parcheggiare in uno spazio condominiale purche non se ne comprometta l'uso da parte degli altri condomini o si crei ostacoli corretto?
Nel mio caso specifico in un cortile ampio e utilizzato come accesso a dei box (quindi con transito di veicoli) posso parcheggiare la moto non creando intralcio al transito di altri veicoli?
grazie alessio

Rispondi


claistron

Staff
10202 interventi
02/05/2007 14:37:42
Ti sei dato la risposta "positiva" da solo.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
26/03/2008 11:03:24
Possono parcheggiare in un condominio che non ha un'uscita carrabile?

Abito in un condominio che non ha un uscita "passo carraio" e il giardinetto interno stà diventando un parcheggio di moto.

Grazie e scusate per il disturbo

Rispondi


claistron

Staff
10202 interventi
26/03/2008 17:44:56
Troppo poche informazioni per darti una risposta certa.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
26/03/2008 22:19:23
ok ci riprovo

l'uscita che viene usata dalle moto non è un passo carraio anche perchè il condomino non ne ha.
Ultimamente il cortile interno sta diventando un vero e proprio parcheggio di moto e, come ho letto prima, in mancanza di un regolamento vige la regola del "primo che arriva meglio alloggia". volevo sapere se è legale che le moto possano uscire da un'uscita non carrabile.
non potendo uscire non potrebbero nemmeno entrare

Rispondi


claistron

Staff
10202 interventi
27/03/2008 08:46:08
Se il regolamento non pone divieto al parcheggio di motociclette nel cortile condominiale, allora l'amministratore non ha i mezzi per intervenire.

Sarà necessario trovare l'accordo e deliberare un divieto o una regolamentazione del parcheggio in esame.

Il fatto del passo carrabile non è indicativo circa la risoluzione del problema.
(le motociclette fino alla strada possono essere legittimamente condotte "a mano")
Ricorda che per passo carrabile si intende un varco idoneo (in ampiezza) al passaggio di automobili, non certo al passaggio pedonale con la conduzione a mano di motocicli.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
parcheggio cortile condominiale
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
parcheggio auto per portatori di handicap nel cortile condominiale
divieto parcheggio in area comune box
parcheggio in una servitùdi passaggio per i servizi del condominio
rimozione forzata dell'auto di un condomino dal parcheggio condominiale
parcheggio su suolo privato
diritto passaggio e parcheggio.
parcheggio abusivo in corte condominiale
divieto di parcheggio in corte condominiale senza regolamento
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading