Discussione: Contratto breve. Quali limiti?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
18/01/2007
11:08:39
Alla scadenza di un contratto di affitto per uso abitativo regolarmente disdetto nei termini previsti dalla legge posso proporre al mio inquilino anziano (che non se ne vuole andare) un contratto di soli 6 mesi o al massimo di un anno per evitare di "bloccare" l'immobile per altri 4 anni?
Posso fissare un nuovo canone a mio piacimento o devo mantenere quello vecchio che è davvero ridicolo?
Grazie per la risposta.
Daniele



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )
Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
18/01/2007 11:23:13
Io ho il tuo stesso problema. Credo che tu debba solamente pagare all'ufficio registro l'imposta di 67,00 Euro per la risoluzione del contratto dopo di che il tuo inquilino non dovrà più corrisponderti il "canone di locazione" ma "un'indennità di occupazione" pari al canone aggiornato in base agl'indici ISTAT e un aumento del 20%.
Per i prossimi anni non dovrai più pagare l'imposta di registro essendo il contratto risolto.
Comunque è meglio che tu chieda una conferma a ciò che ti ho scritto (non sono un'avvocato ma una proprietaria d'immobili)!
Ciao e... in bocca al lupo!null

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
18/01/2007 12:39:08
Perfetto il consiglio di Cippalippa.

Non ti conviene stipulare un nuovo contratto di affitto (anomalo).
L'inquilino potrebbe pretendere l'estensione alla durata legale 4 + 4.

Ti conviene inviare comunicazione di finita locazione.

Se al termine l'alloggio non verrà rilasciato avrai diritto all'aumento del 20% e potrai (con calma) iniziare la pratica di sfratto; potrebbero passare anche più di 6 mesi.

Un nuovo contratto può comunque essere stipulato con un canone concordato tra le parti e non legato a quello precedente.

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
18/01/2007 15:24:38
Grazie a entrambi davvero gentilissimi.
Ma cosa vuol dire esattamente canone "concordato" tra le parti? Un passaggio dall'attuale canone ridicolo di 130 euro al mese (tenuto cosi' basso volutamente per pietà nei confronti dell'anziano) a 400 è fattibile? E se si rifiuta chi decide il canone equo?
Grazie.
Daniele

Rispondi


claistron

Staff
10215 interventi
18/01/2007 17:37:58
Non decide nessuno al di fuori delle due parti in causa.

L'equo canone non esiste più.
Ora tutto è deciso dalla contrattazione tra le parti, magari con l'assistenza delle associazioni di categoria.

Alla scadenza naturale del contratto tu hai il diritto di chiedere un canone di locazione "giusto" (l'assistenzialismo è compito dello stato, non tuo).

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
19/01/2007 09:40:17
Non so se sbaglio ma, se sei di Padova, dovresti rivolgerti all'UPPI di C. Del Popolo, 21 (sulla tastiera dei campanelli digitare 10 Q) Tel. 049 657218. Ciao ciao! Kicca.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
validità contratto di locazione non prorogato.
responsabilità amm. su stipula contratto di appalto
registrazione contratto di comodato?
cambiare motivo di recesso di contratto affitto
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
contratto di affitto aggiunta.
contratto di affitto.
amministratore senza contratto
quale spese condominiali a carico del locatore e quali a carico del locatario?
contratto pluriennale manutenzione ascensore
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading