Discussione: causa per canna fumaria chi paga ?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Juliet
Utente registrato
27/10/2006
10:31:36
Abitiamo in un complesso di 12 palazzine di tre piani l'una per un totale di 75 famiglie. Siamo stati costretti dietro ordinanza della procura a mettere a norma le canne fumarie perchè secondo le nuove disposizioni non lo eravamo più. Con assemblea straordinaria è stato deciso di intubare le vecchie canne fumarie e sostituire tutte le caldaie (riscaldamento autonomo) mettendo tutti la caldaia di tipo c. 10 famiglie si sono rifiutate di adeguarsi, ed alle stesse la procura/comune ha messo sotto sequestro la caldaia con piombatura.. Questi ultimi hanno denunciato il condominio, chiedendo a noi i danni (sono stati senza riscaldamento tutto l'inverno inoltre chiedono con un altra denuncia l'abbattimento di tutte le canne fumarie con rifacimento di un progetto eseguito da uno di loro. Siamo ancora in fase di processo, la sentenza definitiva ci sarà a novembre. Nel frattempo i soliti 10 hanno fatto un altra denuncia chiedendo l'abbattimento delle NOSTRE canne esterne perchè secondo loro non sono a norma. (è un anno che lo dicono ma non motivano questa affermazione). Il giudice ha chiamato in causa Il CTU, e dopo un analisi tecnica dello stesso, ha ordinato a queste 10 famiglie di mettere la canne fumarie esterne. Il problema è che òo stesso giudice ha stabilito, (in via per ora provvisoria), quiindo non sapendo ancora chi ha ragione, che TUTTE LE SPESE ovvero consulenza del CTU + le spese delle CANNE FUMARIE ESTERNE DI QUESTI 10 APPARTAMENTI siano anticipate da noi.
Secondo me il giudice poteva solo decidere di farci pagare, se mai, le spese di consulenza ma non addiritttura i lavori ( il costo è stimato per più di 70.000,00 Euro.)
Siamo in una situazione drammatica.
Qualcuno mi sa dare un consiglio per cortesia?



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

Juliet

Utente semplice
5 interventi
27/10/2006 11:41:03
Per favore qualcuno mi risponde ??

Rispondi


claistron

Staff
10156 interventi
27/10/2006 12:48:15
Il giudice non poteva fare altro.
Anche se non vi fosse stato l'ordine del magistrato, l'amministratore stesso non avrebbe potuto far altro che istituire un "fondo condominiale" per far fronte a queste spese "provvisorie", salvo conguaglio in sede di sentenza definitiva con attribuzione delle responsabilità.

Sarà il vostro avvocato che produrrà ricorso immediato se riterrà esorbitante la somma imputata a tutto il condominio in funzione del fatto che le nuove canne fumarie in oggetto sono di esclusiva competenza di una sola parte dei proprietari.



Rispondi


Juliet

Utente semplice
5 interventi
27/10/2006 13:20:30
C'è qualcosa che non mi torna : 65 famiglie HANNO DOVUTO rifare le canne fumarie, e adesso sono a norma . 10 Famiglie si sono rifiutate di adeguarsi, e hanno tentato di fare ostruzionismo anche nei nostri confronti (e una storia lunghissima). Noi 65 che siamo in regola a abbiamo già dovuto pagare i nostri lavori , ora dobbiamo pagare le canne fumarie esterne a 10 famiglie (loro non pagheranno nulla). Perchè mai noi dovremmo pagare i loro lavori ?
avrei capito di più, ANCHE SE NON CONDIVISO, se il giudige avesse deciso di far pagare le canne a tutti i condomini, e non solo a noi che siamo a Norma.

Rispondi


claistron

Staff
10156 interventi
27/10/2006 14:41:45
Probabilmente l'avvocato della controparte è stato più bravo del vostro.
Il vostro avvocato conoscerà certamente le procedure e avrà sicuramente impugnato facendo ricorso d'urgenza.

Rispondi


Juliet

Utente semplice
5 interventi
30/10/2006 13:54:27
Io non sono ancora convinta, secondo me il giudice poteva deciedere di farci pagare
le spese del CTU e non i loro lavori. Qual'è l'articolo del codice civile che parla anche di spese per lavori. Io proprio non l'ho trovato.

Rispondi


Juliet

Utente semplice
5 interventi
06/11/2006 14:20:05
volevo porvi un altra domanda : Sempre in questa causa si sono inseriti alcuni "intervenienti". quest'ultimi fanno parte delle 65 famiglie che hanno rifatto le canne fumarie, e quindi anche loro dovrebbero "anticipare" le spese per i dieci che si sono rifiutati di adeguarsi. Essi non hanno ancora pagato i lavori di rifacimento delle loro canne fumarie, adducendo la scusa (probabilmente campata per aria) che il lavoro effuttuato non rispetta interamente le normative. Ma quello che è strano, è che sostengono che, essendosi inseriti a metà causa come intervenienti non DEVONO anticipare le spese riguardanti le canne fumarie esterne dei 10 che non si sono ancora adeguati.
Ma la legge è veramente così ? A questo punto divento anch'io interveniente.

Rispondi


claistron

Staff
10156 interventi
06/11/2006 22:09:47
Non è così come lo stai descrivendo.
È mai possibile che il vostro avvocato non vi consigli per il meglio!
Purtroppo con gli elementi che fornisci non si possono fare che congetture... a distanza.

Rispondi


Juliet

Utente semplice
5 interventi
23/11/2006 11:58:10
vi chiedo ancora un consiglio sempre riguardante questo problema, visto che oggi obbiamo andare dall'avvocato per fare un ex 700 o qualcosa di simile per bloccare i lavori.. Per mettere a norma le caldaie di tipo B, il CTU ha presentato in tribunale un progetto , e nella sentenza del tribunale c'è scritto così :
"Occorre intervenire sulle canne fumarie delle caldaie di tipo B e contemporaneamente su quelle di tipo "C" che occupano lo stesso spazio verticale. Pertanto il sottoscritto suggerisce di intervenire nei condotti interni, FRESANDO la struttura interna, ed eliminando le CCR cappe cucina i cui fumi possono essere convogliati in altra maniera secondo legge.
In sintesi il CTU vorrebbe sfilare MOMENTANEAMENTE le canne fumarie di chi ha la caldaia "c", eliminare le cappe cucina anche di chi a norma c'è già, INSERIRE I TUBI da 30 cm che servono alle caldaie di tipo B. e poi rimettere nel condotto i tubi sfilati in precedenza.
Secondo noi non posssono farlo xchè andrebbero a ledere la proprietà privata di chi ha la caldaia "C" (ognuno ha la sua canna) e poi fresando la struttura interna alcuni esperti del mestiere hanno detto che si rischia di far cadere tutto il palazzo.
Che ragioni possiamo portare davanti al giudige x bloccare il tutto ?
grazie a chi vorra rispondere.

Rispondi

Pagina: Successiva »»

1 | 2 |



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
problemi causati dalla canna fumaria
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
rate condominiali presunte non pagate
pagamento diretto ad impresa appaltrtice
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
chi paga cosa e come..
quorum deliberativo per uso esclusivo della canna fumaria condominiale dismessa
deliberano in 2 per sostituzione colonna a 4 appartamenti e pagano in 9
sollecito pagamento inquilini
incongruenza quota pagata dal condomino e quota versata dall'amministratore per detrazione ristruttu
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading