Discussione: impianto elettrico a norma oppure no

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
22/10/2006
19:19:57
Una ditta ha ristrutturato un vecchio palazzo ricavando dei nuovi appartamenti. Ha rifatto gli impianti elettrici mettendo dappapertutto cavi nuovi.
Nell'armadio condominiale dove sono i contatori enel , ha lasciato i vecchi differenziali che gia' esistevano per ogni utenza, e in casa ha installato il magnetotermico+differenziale. Per ogni appartamento ha rilasciato la dichiarazione di conformita'.
Per l'impianto del condominio ha messo una serie di magmetotermici per ogni utenza (generale, cancello, citofoni, antenna etc...) ma non vedo nessun interruttore differenziale.
le mie domande sono:
1) per i singoli appartamenti, mi sbaglio o bisogna anche installare a protezione della linea un magnetotermico all'uscita del contatore enel?.
2) per l'impianto condominiale, deve esserci un differenziale per ogni utenza oppure uno unico per tutto?? E' obbligatorio oppure no?.
Ma se il tecnico rilascia la conformita' mi puo' bastare quella oppure no?
Preciso che dovro' prendere io l'amministrazione del condominio.
Grazie a tutti
Susan



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10191 interventi
22/10/2006 23:19:14
Dovresti leggere la 46/90, la trovi qui:

http://www.condomini.altervista.org/Legge4690.htm

Dalle tue descrizioni sembra tutto in regola.
Tu hai nelle mai il documento di conformità rilasciato dal professionista, non sei un elettricista .... quindi ....
(cosa vorresti mettere: un differenziale per ogni lampadina?....)




Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
07/09/2007 17:58:50
ho un approfondimento da proporre...per chi mi volesserispondere:
nel 1999 un "elettricista" ha "messo a noma" l'impoanto elettrico condominiale ma in nero quindi non abbiamo nessuna cerificazione oggi 2007 i condomini si sono svegliati e hanno chiesto la certificazione...L'elettricista ha detto che non c'è problema gli paghimo l'iva e un po' di materiale, ma mi domando, può farlo ora? i cavi hanno sicuramente 10 anni e non abbiamo nessun documento che attesti un controllo periodico, non abbiamo nessuna planimetria dei cavi che sono stati messi,e sicuramente altre cose che da non elettricista ci sono...da fare!!!
devo accettare ora la certificazione o devo approfondire per la sicurezza del mio condominio!!!!

Rispondi


claistron

Staff
10191 interventi
07/09/2007 18:40:23
Se l'elettricista in oggetto è un professionista regolarmente iscritto all'albo imprese artigiane e alla camera di commercio, non dovreste avere problemi.

La certificazione dell'impianto avviene sotto la sua responsabilità.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
lavori impianto idraulico e scarichi
pianta impianto idraulico
spese condominiali a fronte di un impianto fotovoltaico non attivo
dissenzienti per impianto videosorveglianza
dilemma ...il contratto di un fornitore deve essere registrato oppure no?
distacco impianto centralizzato del riscaldamento
diagnosi energetica condominio, obbligatoria oppure no?
suddivisione spese ripristino cancello elettrico condominiale
canna fumaria non a norma
impianto di riscaldamento centralizzato dismesso
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading