Discussione: diritto privato area di parcheggio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
03/10/2006
02:38:05
Sono proprietario e socio di un villino a schiera "a 3 livelli"in cooperativa insieme ad altri 14 proprietari.
Le nostre strutture sono costruite su un fondo con diritto di superficie e ogni villino a un suo garage "nella sua stessa struttura".
I 15 villini sono circondati ad anello da un viale chiuso ad anello che serve sia gl'ingressi dei garage sia gl'ingressi di accesso principale- che si trovano su due livelli differenti ed opposti l'uno dall'altro essendo la struttura costruita in collina con pendenza in salita.
Il quesito è questo:
in questi 16 anni (in forma spontanea) tutti i soci proprietari sostano le proprie auto all'esterno vicino ai propri villini.
Per la strittura geologica i primi 5 proprietari "dove esiste il cancello di accesso" sostano sempre vicino al proprio villino al lato superiore. Gl'altri dieci proprietari sostano le l'oro auto al livello inferiore "lato garage" sempre vicino al propeio villino.
Vi rendo noto che il viale che circonda la struttura non è omogeneo, i primi cinque hanno uno spazio superiore che varia dai villini dai 10 metri mentre al lato inferiore dai quattro a tre metri e mezzo. Gl'altri villini lo spazio è nella sua stessa ampiezza invertita.
Ecco perchè i primi sei villini sostano al lato superiore e gl'altri al lato inferioreanche perchè le auto possono circolare ad anello.
Come ho detto questo avviene da oltrie 16 anni, fino a quando alcuni soci hanno venduto i l'oro villini e un proprietario di questi ha incominciato a parcheggiare per suo comodità al posto del quinto villino, affermando che è pazio comune e lui per sua comodità parcheggia le sue auto dove vuole.
Specifico che nell'anno dumila insieme al presidente di cooperativa abbiamo segnato con trisce e numeri il lato superiore.
E nel 2002 abbiamo eseguiti dei lavori di sbancamento al lato inferiore" su proposta degli stessi"per far si' che i restanti" invece di parcheggiare le proprie auto vicino al proprio villino potessero parcheggiarle più distante, con la prerogativa che avrebbero designato tra l'oro i posti da assegnazione.
Ora mi chiedo questo signore non sta violando un diritto privato!!
Visto che il suo spazio per le sue auto?? nessuno glielo occupa?
E' pur vero che non abbiamo mai pensato di trascrivere un regolamento in merito, ma tutto ciò è stato discusso e deciso in assemblea dei soci.
I lavori effettuati e che tutti abbiamo sborsato nella propozione di - costo : 15 proprietari.
Ora vi chiedo posso denunciare costui visto che richiami e missive non servono a niente!!!
Costui non solo occupa lo spazio di parcheggio del villino N°5, ma ricordo che i viali essendo stretti costui occupa la luce e aria del villino creando con la sua auto inquinamento e danni.
Se un proprietario non ha un auto perchè dovrebbe sopportare un ostacolo e un'occupazione altrui!!
Siccome la legge attuale non è stata concepita per le attuali realtà, non so cosa fare. Cosa mi consigliate?
Grazie di un vostro gradito indirizzo.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
03/10/2006 17:40:52
Secondo la legge non puoi fare assolutamente niente.
Se lasciate così le cose, il viale dove parcheggiate, essendo area comune, permette la sosta a chiunque dei proprietari.

L'unico modo per salvaguardare i diritti di ognuno è quello di "regolamentare" il parcheggio.
Fermo il "diritto" al parcheggio di ognuna delle unità immobiliari, potere redolamentare le modalità di parcheggio.
Con la maggioranza prevista dal Codice: 1/2+1 dei partecipanti e 1/2 del valore millesimale potete decidere di "assegnare temporaneamente" (non concedere) un posto auto nel luogo più vicino alla propria abitazione.
Ribadisco il concetto che non venga penalizzato nessuno, nel caso i parcheggi non siano sufficienti bisognerà procedere alla turnazione.

Leggi qui per le maggioranze per deliberare nelle assemblee:
http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Qui trovi alcune Sentenze circa i parcheggi:
http://www.condomini.altervista.org/ParcheggiCortili.htm




Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
03/10/2006 23:24:19
Forse non mi sono spiegato bene.
Attualmente Il parceggio è garantito a tutti perchè ognino può sostare vicino al proprio villino. E tutti attuano questo sistemma. Il tizio non solo può sostare vicino al suo villino come tutti, ma sta occupando lo spazio altrui, pur avendo libero il suo spazio che mai nessuno glielo occupato. Ti rendo noto che tutta l'aria cosiddetta comune non è nata per parcheggiare -visto che ognuno ha il proprio garage e tecnicamente solo il viale di accesso ai garage può essere carrabile. Pertanto tutto ciò è avvenuto spontaneamente al principio, dopo tutti i soci accettando lo status, hanno avanzato ulteriori lavori, per il fine specifico di poter sostare e parcheggiare le proprie auto in modo differente, cosa che gli è stata consentita per questo fine. Ti ricordo che attualmente il complesso è ancora regolamentato dallo statuto della cooperativa, e non è ancora un condominio, perchè non ancora sciolta. Ora tutto ciò che hanno deciso i soci in assemblea non è legge!!! Sappi che i soci sono i veri costruttori del complesso e loro hanno deciso come costruire e cosa fare. Questo signore se ha deciso di acquistare il villino di un socio, ha l'obbligo di rispettare anche tutte le regole esistenti. La dicitura spazio comune, il notaio l'ha trascritto in termini ampi visto che ha aggiunto che tutto viene regolamentato dalle leggi esistenti. La cooperativa è costituita da un consiglio di amministarzione ed è regolamentato da uno statuto dove le assemblee dei soci decidono il tutto. Spero di essere stato più chiaro.

Rispondi


claistron

Staff
10154 interventi
04/10/2006 09:40:19
Nonostante la tua chiarezza: "ribadisco quanto ho scritto sopra"!
Ripeto, non potete fare niente finchè non "regolamenterete" il parcheggio nelle aree comuni.
Cosa vorresti o verreste fare di vostra iniziativa, rimuovere l'auto?.
Non potete farlo finchè un "regolamento" sui parcheggi non sarà approvato dall'assemblea dei proprietari.
Le norme e le sentenze te le ho fornite......

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
parcheggio cortile condominiale
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
delibera per lavori su area verde extracondominiale
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
diritto di un condomine in assemblea
caldaia e stendibiancheria in giardino privato
diritti su area promiscua
vendita autorimessa, garage. diritto di prelazione in condominio
parcheggio auto per portatori di handicap nel cortile condominiale
responsabilità rami sporgenti da giardino pensile privato
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading