Discussione: Maggioranza occorrente per lavori straordinari

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
10/07/2006
12:49:17
Carissimi del Forum, avrei un quesito che è il seguente:
L'amministratore puo' regolarizzare una spesa straordinaria di circa 5.000 Euro mai deliberata, nella prossima assemblea e che tipo di maggioranza occorre?
Il dubbio è se occorre 1/3 oppure 2/3 dei presenti o del totale del condominio, oppure occorre l'unanimità, visto che la votazione riguarderebbe un "cambio di destinazione d'uso" da prato in cui giocano i bambini a piattaforma in cemento?
In attesa di risposta, ricevete i migliori saluti.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
10/07/2006 13:33:13
Buongiorno Gilberto

Strano che si sia effettuata una spesa di 5000€ senza passare per l'assemblea.
Non mi sembra che fosse una spesa "urgente" o che mettesse in pericolo l'incolumità o le strutture condominiali.

Se ora comunque si vuole regolarizzare il tutto sarà necessaria la maggioranza stabilita per le spese straordinarie.

Qui trovi una esauriente tabella che ti aiuterà:

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
10/07/2006 14:13:12
Per meglio individuare il mio caso, Scusate se lo chiedo espressamente:
qual'è quello inerente e piu' calzante nel mio caso?
Oppure c'è qualche altro che non riesco a rilevare?

- Per il miglioramento o per l’uso più comodo o per ottenere un maggior rendimento delle cose comuni
Condomini: 1/2condom. +1
Valore: Almeno 2/3

Oppure

- Che producano un cambiamento della destinazione originaria dell’edificio
Condomini: unanimità
Valore: 1000/1000

Grazie per la cortese replica


Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
10/07/2006 17:24:24
Non è stato "alienato" un bene comune e non è stato "privato" nessun condómino del godimento, è solo intervenuta una variazione.

Ritengo che la prima delle tue due ipotesi sia quella corretta.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
11/07/2006 09:51:06
Grazie per la puntualità e precisione di replica.
Ma il dubbio è, cosa potrebbe accadere nel caso non si raggiungesse tale maggioranza?
1. l'amministratore si dimette: chi sostiene la spesa mai approvata per una spesa di variazione stato d'uso non richiesta dall'assemblea?
2. l'amministratore che subentra, come si muove nei confronti del precedente?
Grazie per le gentili risposte e la disponibilità.

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
11/07/2006 12:42:33
Se la spesa è gia stata effettuata e l'assemblea non ratificasse, si ravviserebbe un contrasto con la decisione illegittima presa dall'amministratore che dovrebbe almeno presentare immediatamente le dimissioni.

Sarebbe poi necessario instaurare una lunga e costosa causa civile contro l'amministratore per ottenere perlomeno un risarcimento, non è detto che andrebbe tutto liscio, l'amministratore potrebbe dimostrare che è stato invitato a fare ciò da una buona parte dei condómini.
Insomma oltre al danno, pure le beffe.

Facci sapere come andrà l'assemblea e cosa deciderete in merito.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
12/07/2006 09:28:47
Sei sempre puntuale ed eloquente.
In effetti hai centrato il problema:
l'amministratore, ritiene di essere stato invitato, tramite lettere via fax, da alcuni condomini(due o tre sembra su 72 condomini), e quindi sollecitato ad eseguire tale opera.
Già a dicembre 2005, sempre gli stessi due o tre condomini, chiesero( a suo dire ancora via fax), di tinteggiare a meno due gradi sotto zero nei portoni d'ingresso, puoi immaginare con quali risultati, e si spesero altri 2.400 Euro.
E io pago, diceva il grandissimo Toto'.
Ma puo' l'amministratore nascondersi dietro i fax e sperperare senza alcuna delibera in questo modo?
E' veramente giustificata la spesa richiesta richiesta via fax dal primo che si alza la mattina?
Non essendoci, in quanto sono in fase di redazione, alcun reg. di cond. e neppure tab. mill., non avendo previsto alcun fondo per spese straordinarie, puo' comportarsi in modo così scorretto?
Ringrazio anticipatamente per la pazienza.
Possibile che

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
12/07/2006 09:44:39
Buongiorno Gilberto

Certo che siete messi proprio male.
Un condominio di 72 unità immobiliari deve avere un regolamento e la tabella millesimale rilasciata dal costruttore in sede di cessione dei beni (è obbligato a farlo).

Alla prossima assemblea invita l'amministratore a comportarsi secondo il Codice e non prendere decisioni che comportano esborso finanziario senza l'avvallo dell'assemblea quando non presentino il carattere di urgenza o pericolo.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
12/07/2006 10:10:21
Caro Claistron, ti ringrazio veramente per la solidarietà.
In effetti non sappiamo piu' che pesci prendere e come comportarci.
La storia è lunga ma non voglio annoiarti.
Il proprietario alla cessione dei beni, ha fatto inserire nel rogito(e noi tutti ns malgrado abbiamo accettato) che il Reg e le tabelle si dovevano rifare in seguito in quanto quelle esistenti non erano esatte. Abbiamo pagato spese per quindici anni prima di acquistare applicando tabelle errate.... e mi fermo qui'.
Adesso è chiaro che, a causa di poche persone colluse con l'amministratore attuale che hanno perorato la nomina andando casa per casa(abbindolando i piu'), noi essendo la magg.relativa soccombiamo.
Lo so che l'unico modo di uscirne è fare ricorso l'A.G. ma quanto mi costa? ....Troppo!
Scusa lo sfogo.
Ti ringrazio per la pazienza.
Un cordialissimo saluto.

Rispondi

Pagina: Successiva »»

1 | 2 |



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
orario per lavori appartamento
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
alienazione beni comuni, quale maggioranza
lavori impianto idraulico e scarichi
amministratore dimissionario - attività straordinarie
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
delibera per lavori su area verde extracondominiale
lavori condominiali parti comuni e non
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading