Discussione: chi definisce la ripartizione spese aree comuni per chi esercità attività in condominio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
07/07/2006
21:37:16
Buona sera,
chi mi può aiutare?
Dove trovo normativa specifica o sentenze o altri riferimenti per la ripartizione delle spese condominiale aree comuni per chi svolge attività nel proprio appartamento?
Nella fattispecie ho aperto con regolare autorizzazione comunale-regionale un Bed and Breakfast mettendo a disposizione 2 stanze per un totale di 4 posti letto e un bagno.
I condomini mi hanno arbitrariamento addebitato una percentuale del 10 % per me astronomica dato l'esiguo numero di ospiti su tutte le voci di ripartizione di spesa aree comuni.
Possono farlo?
Io mi sono opposta sostenendo che certe aree non erano proprio in uso agli ospiti, ma devo pagare tutto ugualmente?
Grazie a chi mi potrà aiutare anche solo indicandomi codici e percentuali di attribuzione
Lucia




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
07/07/2006 23:18:42
Buongiorno Lucia

La richiesta è illegale, la partecipazione alle spese comuni condominiali avviene in base alla tabella millesimale che non può essere variata con la variazione d'uso dell'unità immobiliare.
La Cassazione ha sempre espresso questo concetto, d'altronde il maggior utilizzo delle parti comuni (es. scale) non può essere attribuito al mero fatto del cambiamento d'uso (parziale) dell'appartamento.... pensa quando aumentano i componenti della famiglia... puoi forse far aumentare le spese condominiali all'unità immobiliare dove risiedono ?.

Qui trovi tutti i riferimenti, le norme e le Sentenze che ti possono aiutare:

http://www.condomini.altervista.org/

Saluti Beppe, Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
08/07/2006 23:03:31
Cosa devo fare adesso?
Se la richiesta è illeggittima anche la delibera lo è?
Grazie Beppe

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
08/07/2006 23:39:19
Confermo che è illegittima, non tenerne conto.
Tu avverti l'amministratore che continuerai a pagare le tue quote in base alla tabella millesimale.

Nessun giudice concederebbe un eventuale decreto ingiuntivo sulla scorta di una ripartizione illegittima.
Essendo comunque la deliberazione contraria all'art. 1123 del Codice Civile, essa e nulla e non solamente annullabile, quindi la nullità può essere fatta valere in qualsiasi momento, anche trascorsi i trenta giorni dalla delibera dell'assemblea impugnandola davanti al giudice.

Io avvertirei l'amministratore di questo fatto e lo inviterei a non dar corso alla delibera pena il ricorso al giudice.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
09/07/2006 07:55:54
Ciao Beppe,
volevo aggiungere che l'amministratore fra i suoi condomini in altri condomini del centro cittadino (io abito in periferia) sostiene che studi medici e professionali che hanno numerosi "ospiti" hanno una ripartizione diversa e per esempio per la manutenzione scale ed ascensore ecc. pagano molto di più del 10 % a me attribuito.
Comunque tu mi confermi illegittimità della richiesta, devo dirti che l'amministratore e i 4 condomini si danno man forte a vicenda per farmi pagare più spese, sembrano ferrati in materia.
Buona domenica e grazie Beppe

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
09/07/2006 08:33:24
Ti ripeto che una diversa ripartizione delle spese da ciò che impone l'art. 1123 deve essere accettata all'unanimità, quindi anche con il tuo consenso.

Fatti illustrare in base a quale norma, sentenza, articolo del Codice, possono prendere questa iniziativa.

Io ti allego alcune sentenza che ribadiscono il concetto, ne ho in archivio almeno una decina, insomma oltre al Codice, anche i giudici la pensano diversamente dal tuo amministratore, insisti e fai valere i tuoi diritti, non pagare un centesimo in più di quanto ti spetti (se non lo desideri tu stessa) e lascia che tentino di fare un passo azzardato:

Cassazione 11/11/92 - n. 12115 - Tabelle Millesimali
In tema di ripartizione di spese condominiali la tabella millesimale approvata da tutti i condomini è modificabile soltanto con deliberazione adottata con il consenso di tutti i condomini, oppure con provvedimento del giudice nei soli casi tassativamente indicati dall'art. 69 att. c.c. Ne consegue che il potere dell'assemblea condominiale di deliberare a maggioranza una ripartizione provvisoria dei contributi a titolo di acconto e salvo conguaglio può riconoscersi soltanto in assenza di una precedente regolamentazione negoziale.

Cassazione 03/05/93 - n. 5125
In tema di ripartizione delle spese condominiali le attribuzioni dell'assemblea ex art. 1135 c.c. sono circoscritte alla verificazione ed all'applicazione in concreto dei criteri stabiliti dalla legge, che non comprendono il potere di introdurre deroghe ai criteri medesimi, atteso che tali deroghe venendo ad incidere sul diritto individuale del singolo condomino di concorrere nelle spese per le cose comuni dell'edificio condominiale in misura non superiore a quelle dovute per legge, possono conseguire soltanto ad una convenzione cui egli aderisca. .......


Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
09/07/2006 13:18:12
Ho già pagato la prima rata inferiore di qualche euro, mettendo nella causale salvo conguaglio per inesatta ripartizione delle spese, per le prossime pagherò almeno 100 euro meno di quanto addebitatomi, poi vedremo il consuntivo e alla prossima assemblea... a questo punto penso proprio di non andarci ne dare delega, mi sembra di aver più diritti non presenziando, o no?
Buona domenica Beppe e vinca l'Italia!!!

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
09/07/2006 13:26:09
Devi mandare lettera circostanziata all'amministratore, riportando quanto ti ho scritto.
"Devi" presenziare all'assemblea, facendo mettere per iscritto il tuo dissenso.

Staff

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese individuali per recupero morosità
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
infiltrazioni acque piovane nell'attività commerciale.
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
assemblea delegati in super condominio
revoca mandato delegati super-condominio
alienazione beni comuni, quale maggioranza
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading