Discussione: autorizzazione a installare condizionatore

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
27/06/2006
19:43:25
ciao gente! come sapete fa molto caldo e non resisto piu'..essendo all'ultimo piano poi..

Vorrei installare il condizionatore, ma nel mio condominio nessuno ce l'ha (su ben 10 appartemanti..eh si..siamo ancora nel medioevo :) )

Percio' non so se in assemblea se ne sia mai parlato, etc.
Vi chiedo: e' necessario chiedere l'autorizzazione all'assemblea per installare il motore esterno in un certo punto della parete? va messa per iscritto nel verbale ? serve la maggioranza?

grazie davvero ragazzi..fate presto che senno' mi squaglio :)

ciaoooooooooooooooooo



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10157 interventi
27/06/2006 22:35:37
Buongiorno Rovigno

Ho raccolto qui delle Sentenze riguardanti l'installazione dei motori dei condizionatori sulle facciate condominiali, leggile, ti farai un'idea dei problemi che possono sorgere:

http://www.condomini.altervista.org/CondizionatoreRumoroso.htm

Sarà comunque necessario anche l'assenso del condominio, la facciata comunque ne verrebbe deturpata a meno che tu non riesca a eseguire l'installazione sul balcone senza sporgerti.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
14/07/2006 00:27:47
ciao Clainstron,
grazie della ricca pagina, che in particolare evidenzia che non fa differenza tra facciata interna o esterna.

Nel mio caso non ho questo dubbio, vorrei capire piuttosto una cosa:
se l'assemblea del mio condominio, formata da 60-70 enni che non hanno manco mai pensato a usare un condizionatore, non autorizza per partito preso l'installazione dello stesso, non avendo terrazze o parti 'incavate' in cui situare il compressore, saro' costretto a farne a meno?

Il palazzo e' senza terrazze, ci sono solo finestre, percio' l'unico modo e' far sporgere il condizionatore...e mi par di capire che e' l'assemblea a decidere se si puo' "deturpare" in tal modo la facciata.

Ovviamente, dal mio punto di vista, mi sembra assurdo che nel 2006, dove spesso i condomini son tappezzati di compressori bianchi, io mi trovi costretto a non installarne uno a casa mia, che tra l'altro e' all ultimo piano dove ci sono 10 gradi in piu d'estate.

Comunque potrei anche capire che in effetti un box bianco che sporge e' una bruttura, e sono persino d'accordo, percio' mi chiedevo come mai non si installino dei compressori dello stesso colore della parete: passerebbero di certo inosservati nella struttura generale. Insomma, in un condominio di 5-10 piani una scatola di 50 x 90 cm dello stesso colore del muro non penso sia una cosi grave sporgenza...e poi visto che non abbiamo le terrazze che sporgono..almeno ci sarebbero quelli che sono utili :)

Rispondi


claistron

Staff
10157 interventi
14/07/2006 09:02:44
Attento Rovigno

Come hai potuto constatare la magistratura è drastica su questo argomento, correresti il rischio di essere citato in tribunale.
Esistono ormai perfetti condizionatori che non necessitano del motore esterno, hanno bisogno di un foro di piccolo diametro per espellere l'aria calda all'esterno, il foro può essere coperto da una griglia e nemmeno si noterebbe sulla facciata.

Hai la fort.. (sfortuna) di risiesere all'ultimo piano, perchè non installi il motore nel sottotetto (se parte comune) o addirittura sul tetto (se possibile)?

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
18/07/2006 11:07:17
Buongiorno!
Anche io ho lo stesso problema, solo che noi il condizionatore lo abbiamo già montato!
Abitiamo all'ultimo piano di un condominio di 6 piani e abbiamo intorno alla nostra abitazione una terrazza di 40mt non sporgente rispetto alle pareti del condominio. Il condizionatore è stato posizionato nella facciata interna, nella parte alta della terrazza (colore bianco come la parete) con il tubo di scarico fissato sulla parete del nostro appartamento (l'acqua di scarico viene scaricata sulla nostra terrazza e scende giù nella nostra grondaia). Il nostro condominio è fatto a "[" diciamo che ci sono 3 facciate e che noi occupiamo quella più piccola a destra.
Ci è arrivata la lettera dall'amministratore dove ci invita a spostare l'impianto nella parte bassa della terrazza, di provvedere a posizionare il tubo di scarico all'interno dell'abitazione e di rimediare ai buchi fatti nella parete... tutto questo per via di lamentele ricevute da condomini (come fanno dei condomini ultra 70enni a notare ANCHE il tubo dell'impianto!!!)
Non c'è proprio modo di tenere l'impianto così com'è, visto che non abbiamo installato il tutto facendolo sporgere sulla facciata del condominio... ma bensì sulla nostra terrazza che come ripeto è interna rispetto agli altri balconi nell'edificio....
Spero di avervi spiegato la mia situazione in maniera chiara e aspetto vostre notizie
grazie
Valentina

Rispondi


claistron

Staff
10157 interventi
19/07/2006 20:25:05
Buongiorno Pata

Anche la parte interna della veranda è "facciata" se prospiciente la pubblica via, oltrettutto presumo che il muro dove gai installato il motore sia "perimetrale".

Alla luce delle sentenze che puoi leggere nel link che ho proposto sopra, ti consiglio di portare il motore nella parte bassa del balcone, non visibile dall'esterno.

L'acqua di condensa non è un liquido pericoloso o corrosivo, è semplice acqua distillata e non vedo il motivo perchè non possa essere incanalata nei normali tubi di scarico delle acque piovane.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
05/12/2006 19:10:29
riprendo questa discussione nella speranza che qualcuno possa darmi un aiuto:
ho installato un condizionare di modestissime dimensione e molto poco rumoroso, per evitare l'impatto antiestetico sulla struttura architettonica (faccio notare che abito in una casa di ringhiera nella periferia milanese dove le parabole sulla facciata si sprecano)ho posizionato l'unità esterna non propriamente sulla facciata ma sul davanzale della mia finestra.
L'amministratore mi ha intimato comunque di rimuovere il condizionatore.
Purtroppo vivo in 35mq e per diversi motivi un pinguino o un impianto ad acqua non sono ipotesi praticabili, alcuni condomini hanno sul balcone l'unità esterna mascherata nei modi più assurdi, visto che il mio condizionatore è sulla mia finestra non potrei semplicemente metterci una tenda da sole davanti? sarei disposta a rinunciare alla luce piuttosto che perdere tutti i soldi!
Sono costretta davvero a rimuovere il tutto? e se non lo faccio cosa succede?

Grazie a quanti vorrammo darmi un consiglio

Rispondi


claistron

Staff
10157 interventi
05/12/2006 19:55:44
Io lascerei le cose come stanno.

L'amministratore non può egli stesso rimuovere il motore in oggetto.
Per attivare un pronunciamento giudiziario nei tuoi confronti dovrebbe chiedere l'autorizzazione al condominio, penso che la situazione immobiliare da te descritta trovi molti condómini in una situazione precaria, non potrebbero opporsi a te quando essi stessi fossero in mora per altri condizionatori o per le parabole sulla facciata.

Oltretutto non stai usando un bene comune condominiale (muro maestro), bensì una tua proprietà privata: la finestra.


Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
05/12/2006 23:28:32
grazie per la risposta claistron.

Secondo te devo fare finta di nulla e non dare seguito alla raccomandata ricevuta? Nella raccomandata c'è scritto che se non rimuovo tutto immediatamente agiranno per vie legali tieni conto che il condominio è molto popolare (5 piani per 10 appartamentini su piano) ma quasi tutti gli appartamenti sono proprietà di poche famiglie (4-5)che immagino non ci mettano molto a dare l'autorizzazione per un pronunciamento giudiziario..
inoltre (secondo la segreteria dell'amministratore..)per le parabole c'è stata una votazione a maggioranza nella riunione di condominio, mentre io non ho chiesto a nessuno. Facendo presente (sempre alla segretaria) l'esistenza di altri condizionatori sui balconi (per la verità solo due) mi è stato risposto che sono posti internamente alla ringhiera e dalla strada non si vedono (e in effetti sono coperti in vario modo).
Scusa se mi sono dilungata, ma c'è per caso qualche articolo specifico che mi consenta di "impugnare la finestra" o anche la finestra rientra nella facciata?

grazie mille

Rispondi

Pagina: Successiva »»

1 | 2 |



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
copertura posti auto in assenza autorizzazione assemblra
come scrivere l'autorizzazione al cambio di destinazione d'uso per gli affittuari di un locale comme
come operare per installare un ascensore esterno iin un piccolo condominio
condizionatore montato su facciata condominiale
serve autorizzazione condominio per lavori interni?
installazione condizionatore su facciata prospiciente a mia proprietà
occorre una scrittura privata per installare una linea vita comune su tetto di condominio orizzontal
autorizzazione condomini aumento cubatura su suolo privato e ristrutturazione facciateabruzzo
tende da sole con invalido civile al 100%. serve autorizzazione?
validità autorizzazione edilizia e termini di ricorso alla stessa
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading