Discussione: Valvole termostatiche dal 2016 e non ancora ricevuto riparto di spesa

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

gio123bg
Utente registrato
24/01/2019
08:25:45
Buongiorno, mi trovo ad abitare in un condominio facente parte di un supercondominio con un differente Amministratore. Dal 2016 mi hanno installato le valvole termostatiche e avevo richiesto e ricevuto tramite il mio Amministratore (prima chiedendo all'Amministratore del supercondominio) le tabelle "Prospetto Individuale Trasmissione Consumi Stagione (2016-2017 e 2017-2018)". Alla data non ho ancora ricevuto la spesa per quegli scatti indicati. Ho sentito telefonicamente la società che mi ha installato le valvole termostatiche e che ha fatto e continuerà a fare i rilevamenti. Mi hanno detto che il mio Amministratore non ha ancora fornito i dati richiesti per il riparto di spesa che loro dovrebbero effetture il calcolo nonostante i continui solleciti. Ho pertanto sollecitato l'Amministratore ma alla data non ho ancora avuto risposta. Stiamo concludendo la stagione 2018-2019 e vorrei chiudere la questione. Cosa mi suggerite di fare in questo caso? Sono disposto a procedere per via legale oppure c'è un articolo a cui mi posso appellare per risollecitare?
In attesa di un Vostro cortese supporto, ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
24/01/2019 21:39:23
L'amministratore non può andare avanti per anni proponendo solo "anticipi" forfettari sulla spesa relativa al riscaldamento.

Se la società incaricata ha preparato le letture e le ripartizioni, l'amministratore deve fare i conteggi e calcolarli con precisione nei bilanci.

L'amministratore "deve" convocare l'assemblea e fornire tutti i riparti corretti ogni anno, se non lo fa, ciò può essere valido motivo per la revoca dell'amministratore per "giusta causa".

Invia una raccomandata all'amministratore, diffidandolo a fornire i bilanci completi delle ripartizioni delle spese di riscaldamento.

La procedura per la revoca dell'amministratore per "giusta causa" si può fare personalmente tramite la "volontaria giurisdizione", ti costerà circa 250€ non recuperabili. (si può proporre in cancelleria del tribunale anche senza l'ausilio di un legale)

Trovi indicazioni al nostro link:

https://www.condomini.altervista.org/AmministratNominaRevoca.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
riparto spese per assicurazione fabbricato
valvole termostatiche e riscaldamento autonimo
pagamento corso di aggiornamento non ancora registrato
riparto spese per lastrico solare
riparto spese cornicioni
riparto lavori corte interna
ripartizione spesa per installazione gsm cabina ascensore
ripartizione spesa pulizia fogne
riparazione pompa lavastoviglie. da chi deve essere sostenuta la spesa?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading