Discussione: Condominio senza amministratore ad insaputa dei cond˛mini

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

GianfrancoBert
Utente registrato
15/01/2019
23:03:40
Il fatto:Dei Condomýni amministrati da una S.a.s,rimangono, a loro insaputa, senza Amministratore per nove mesi, a causa dell'uscita dalla societÓ del socio Accomandante. Non trovando, l'Accomandatario un altro socio Accomandante, Ŕ venuta meno l'esistenza giuridica della S.a.s con privazione della P.I.
A questo punto l'ex Accomandatario anzichŔ avvisare dell'accaduto i cinquanta Condomýni che amministra, perchŔ possano cercare un nuovo amministratore, continua per nove mesi a gestirli come se nulla fosse accaduto (movimentando i C/C per pagamenti vari, per conto dei Condomýni, e per sue competenze) e continuando ad usare l'intestazione e i timbri della societÓ decaduta.Dopo questo lasso di tempo, riuscito ad organizzarsi una nuova societÓ con un nome simile alla precedente per assonanza, convoca le riunioni per le delibere del consuntivo con l'intestazione della nuova ragione sociale ma sovrapponendo alla firma in calce il timbro della vecchia societÓ,sicuramente per non rendere evidente ad un occhio poco attento, il cambiamento.
All'ultimo punto dell'ordine del giorno pone: "Nomina" dell'Amministratore anzichŔ "Conferma". Questo ultimo fatto ha messo in allarme alcuni cond˛mini che hanno capito che quest'operazione e stata fatta per evitare di perdere i Condomý che amministrava come societÓ e in attesa di costituirne una nuova ha adottato questo stratagemma. Ora si domandano: Noi abbiamo,a suo tempo, nominato la societÓ e non la persona dell'accomandatario, come Ŕ possibile che abbia tenuto in tasca per nove mesi i c/c di 50 Condomýni? Come Ŕ possibile che abbia continuato a mandare operai a fare interventi di pococonto nei Condomýni, e tergiversando per quelli pi¨ consistenti? E' legale il suo operato, essendo i c/c intestati a lui personalmente e non alla societÓ? Se no, e passibile di sanzioni penali? GRAZIE



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10152 interventi
16/01/2019 10:42:51
Certo che possono essere avanzate censure sul comportamento della societÓ, ma non pensano siano tali da assumere rilevanza in seno ad una causa civile.

Il condominio pu˛ essere gestito anche da una societÓ, lo prevede il Codice, ma colui che materialmente gestisce il condominio deve essere necessariamente un Amministratore in regola con i corsi e gli aggiornamenti, solo costui riveste l'interfaccia tra condominio e societÓ e ne risponde davanti alla legge.

Una presa di posizione verso la societÓ e non invece verso la persona incaricata effettivamente potrebbe risolversi in un nulla di fatto.

Solo se riuscite a trovare manchevolezze o reati finanziari nei vostri confronti, potrete adire anche contro la societÓ che ha assunto l'incarico.

Ecco perchŔ non ti consiglio di attivare procedure giudiziarie che potrebbero non andare a buon fine e che costerebbero sicuramente un capitale per il proponente.

Leggi anche queste sentenze al nostro link:

https://www.condomini.altervista.org/ChiFaAmministratore.htm

Rispondi


GianfrancoBert

Utente avanzato
7 interventi
17/01/2019 21:41:59
Ma non si vuole perseguire la societÓ ma l'ex Accomandatario che non aveva i titoli per fare l'amministratore, cosa che aveva invece l'Accomandante che dirigeva sempre le assemblee, qualche volta, in presenza dell'Accomandatario quale spettatore. Ergo, l'Accomandatario dopo essere riuscito a liberarsi del socio(onesto)ha gestito i Condomýni senza nessun titolo per nove mesi,e solo dopo averlo conseguito, ha organizzato le riunioni per farsi nominare Amministratore. Ma Ŕ possibile che qualsiasi cialtrone possa essere investito di tale titolo, facendola sempre franca, a spese dei poveri cond˛mini e screditando oltretutto la Categoria formata da seri professionisti?

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
18/01/2019 08:35:57
Concordo con le tue rimostranze.

Ritengo per˛ che un ricorso su quanto sia accaduto non possa trovare sbocchi giudiziari.

╚ quantificabile il danno economico subito da uno o pi¨ condomýni?

La censura potrebbe ricadere su colui che ha gestito le compagini condominiali nel periodo indicato, ma senza danno economico ed in assenza di malversazioni o truffe, rimane poco spazio per una condanna.

Naturalmente ci˛ pu˛ essere causa di giusta revoca dell'incarico, ma questo lo pu˛ fare l'assemblea stessa in sede di nomina del nuovo amministratore (conferma?), quando venga messa opportunamente al corrente dei fatti accaduti.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
amministratore che non vuole allegare al verbale gli allegati
bilanci non presentati per 7 anni dal precedente amministratore
assemblea delegati in super condominio
revoca mandato delegati super-condominio
amministratore con bancoposta
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
tredicesima all'amministratore di condominio
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
parcheggio in condomini: l'amministratore non pu˛ assegnare i posti
amministratore dimissionario in attesa decisione del giudice
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading