Discussione: Caldaia e stendibiancheria in giardino privato

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Massimo2011
Utente registrato
14/10/2018
22:41:56
Buonasera a tutti, il mio quesito è questo:ho acquistato un appartamento sito a primo piano in un edificio di tre immobili.
A completare la mia proprietà vi è il giardino privato come da foglio catastale al quale si accede da una scala esterna, non vi sono usucapione ne servitù.
Vengo al punto, il condomino del piano terra, che ha le finestre che affacciano sul mio giardino, ha installato a fianco di una di esse una caldaia per il riscaldamento e acqua calda, oltre ai fili per stendere fissati al mio terrazzo sovrastante...
Qual'è l'approccio giusto?
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10141 interventi
15/10/2018 09:04:23
Ne abbiamo parlato spesso nel forum.

È possibile installare una caldaia esterna sul muro perimetrale dell'edificio se non è vietato dal regolamento del condominio (contrattuale).

Attenzione, la "colonna d'aria" che sovrasta una proprietà privata appartiene al proprietario della stessa; se la caldaia "sborda" su questa proprietà, deve essere rimossa e spostata, non si può installare senza il consenso del proprietario del giardino.

La stessa cosa vale per i "fili" dello stenditoio. Non si possono installare "sopra" il giardino di proprietà altrui.

Attenzione se vi sia un marciapiede comune per il passaggio a ridosso del muro perimetrale, in questo caso non avresti competenza sulla colonna d'aria soprastante il passaggio stesso.

Attenzione anche al "decoro", leggi qui:

http://www.condomini.altervista.org/DecoroArchit.htm

Ricorda comunque che l'interessato ha un particolare diritto di veduta e affaccio sulla tua proprietà, può essere quantificato in ampiezza relativamente alla sporgenza di ante e finestre che, una volta aperte, avrebbero il diritto di "protendersi" verso la tua proprietà.

Tieni conto anche di questo concetto.

Rispondi


Massimo2011

Utente semplice
4 interventi
15/10/2018 10:29:46
grazie della risposta, quindi sono nel giusto avendo richiesto la rimozione della stessa.


Rispondi


claistron

Staff
10141 interventi
15/10/2018 18:07:49
Se quanto ti ho detto sopra è la situazione oggettiva, allora puoi far valere il tuo diritto.

Ricorda che se la controparte non volesse aderire alla tua richiesta, prima di una causa dovrai attivare la "mediazione obbligatoria" che ti costerà non meno di 1.000€ tenendo conto anche della perizia da parte di un professionista che accerterà i tuoi diritti. (la mediazione è a carico diretto di ciascuna delle parti, senza possibilità di recupero; cerca la via bonaria)

Rispondi


Massimo2011

Utente semplice
4 interventi
16/10/2018 07:12:57
L'inquilino fu autorizzato verbalmente dal vecchio proprietario in quanto l'alloggio era vuoto, ora che ho comprato io non voglio correre il rischio di incappare su alcuna problematica tanto meno che uno dei miei figli si possa far del male.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
soppressione caldaia condominiale
coefficienti per giardino in tabelle millesimali
taglio giardino condominiale e adeguamento garages
caldaia in condominio
responsabilità rami sporgenti da giardino pensile privato
caminetto fisso ai confini di giardino
manutenzione straordinaria marciapiede giardino privato
mancata sostituzione caldaia vetusta locatore
piante in giardino comune a uso esclusivo
posto auto privato in un garage condominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading