Discussione: Problema perdita d'acqua

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

William75
Utente registrato
02/12/2017
17:35:46
Salve,
vorrei esporre il mio problema e chiedere consiglio a chi conosce i diritti del cittadino a riguardo dei condomini.

Abito in un appartamento di un condominio, al 5° piano. Tale appartamento è di mia proprietà e non in affitto.

Recentemente la mia doccia ha avuto una leggera perdita d'acqua e il condomino al piano sottostante ha avuto delle macchie sul soffitto che riguardavano solo l'area del piatto doccia (circa 1x1 metri).
Ho velocemente chiamato l'idraiulico che con poco ha sistemato la perdita.
A quanto pare il condomino sottostante ha provveduto al rimbiancare il soffitto senza comunicarmi nulla.
Ora tra le spese del condominio mi ritrovo con 700€ da pagare per l'operazione di pittura effettuata a mia insaputa.

I miei dubbi sono:
1. Non era tenuto a consultarmi prima dei lavori mettendomi al corrente di un eventuale preventivo?
2. Non avrei dovuto avere una qualche voce in capitolo nella scelta della ditta di re-imbiancamento visto che avrei dovuto pagarla io?
3. Ora sono obbligato a pagare la cifra da lui decisa?

Grazie dell'eventuale risposta.




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10152 interventi
02/12/2017 20:12:55
innanzitutto la controversia era "personale" tra due proprietari, il condominio, l'amministratore, non aveva il diritto di intromettersi ed addebitarti nelle spese condominiali questa cifra.

Il comportamento dell'amministratore risulta abnorme ed è da censurare.

La cifra per il reimbiancamento del soffitto appare pure oltremodo eccessiva, si potrebbe ravvisare addirittura "illecito arricchimento".

Avevi tutto il diritto di essere preventivamente informato circa il danno subito dal sottostante, se volessi intraprendere una controversia giudiziaria, il giudice potrebbe ridimensionare il rimborso alla luce della cifra eccessiva e per il mancato avviso.

Devi comunque riflettere se ne vale la pena.

Io invierei una raccomandata all'amministratore avvertendolo che non essendo la somma addebitata una spesa "comune", non sei tenuto a pagarla al condominio, ma privatamente e direttamente all'interessato, con il quale potrai trovare un accordo "onesto".


Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
perdita economica a seguito di accordo transattivo
infiltrazioni d'acqua
problema con agenzia immobiliare [restituzione provvigione]
perdita tubo condominiale - bagno smantellato
problematiche locazione appartamento
problema con maggioranza necessaria per lavori straordinari
in merito all’art. 1126 c.c., ho un problema di interpretazione.
riparazioni interne per perdita fecale. chi paga?
problema con giardino sottostante.
danni da infiltrazione d'acqua piovana
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading