Discussione: Stalking condominiale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

primalex
Utente registrato
03/04/2017
12:46:01
Buongiorno , spero che qualcuno possa aiutarmi nel trovare la soluzione giusta al mio problema.

La mia famiglia si è allargata da 4 anni grazie all'arrivo di una bambina stupenda.
La bambina si muove normalmente in casa , camminando con delle calzine eppure i suoi passi disturbano gli inquilini del piano terra .
Abito al terzo piano e loro al primo.
Anche io sento i passi dei tre bambini che abitano sopra al mio appartamento ,ma credo rientrino nei " rumori " di normale tollerabilità , anche perchè abito in un condominio di 12 piani dove risiedono famiglie con altri bambini .

Una signora residente, mi ha informata che questi signori si lamentano in modo esagerato dei "rumori" di mia figlia con altri condomini, e qualche volta si attaccano al mio citofono facendomi lunghissime citofonate per spaventarci...

Quando incrocio queste persone, guardano malissimo me, mio marito e perfino mia figlia ed i miei parenti.
Ho cambiato ascensore per scendere al piano terra , perchè ho paura di incrociarli ( il signore in questione ha urlato dietro a mia figlia " piagnona " quando aveva due anni ) .
Mi sembra un atteggiamento esagerato, diffamatorio e persecutorio .

Ho avvisato l'amministratore di condominio dei fatti, ma la situazione persiste.

Cosa posso fare?

Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10158 interventi
03/04/2017 18:38:49
Non vedo una soluzione al problema.... almeno da parte tua.

Finché questa gente "parla" (anche a vanvera) non puoi fare niente (art. 21 della Costituzione della Repubblica).

Esprimono solo il loro pensiero circa i rumori che devono sopportare (a loro dire).

Nei tuoi confronti possono avviare un procedimento giudiziario solo dopo aver fatto fare una "perizia fonica" tramite Arpa o ditta certificata, che rileverà i rumori molesti nell'arco di vari periodi del giorno e della notte, ancorché dovessero superare i limiti della normale tollerabilità.

Naturalmente, prima di ricorrere al Giudice di Pace, dovranno ricorrere alla "mediazione obbligatoria".

Accusarli di Stalking sembra eccessivo, dovresti trovare validi testimoni che documentino il danno che hai ricevuto (non ne troverai, a nessuno piace immischiarsi in questi fatti personali); una controversia giudiziaria in questo senso sarebbe lunga e costosa (fai felici solo gli avvocati).

Trovi validi riferimenti giurisprudenziali che ti potrebbero aiutare al nostro solito link:

http://www.condomini.altervista.org/RumoriMolesti.htm

Rispondi


primalex

Utente semplice
1 interventi
08/04/2017 15:00:50

Grazie per la risposta.

L'art. 595 C.p. dice che commette reato di diffamazione chiunque , comunicando con più persone, offende l'altrui reputazione .

Io non sono abituata ad esser diffamata, la mia famiglia è da sempre molto stimata e rispettata.

Le persone sono libere di parlare tra di loro, ma senza offendere i non presenti dando della " casinista " ad una bambina molto tranquilla ed educata ( parere delle insegnanti e della pediatra ).

Inoltre esiste un regolamento condominiale che indica gli orari di silenzio che rispettiamo scrupolosamente : la mattina la bambina è a scuola fino alle 16.00 e la sera va a dormire alle 21.00 per cui se questi signori sono intolleranti nei confronti dei bambini, dovrebbero cambiare casa e non scegliere di risiedere in un condominio di 12 piani con 30 famiglie !
I rumori che loro avvertono, possono provenire anche da altri appartamenti, come fanno a stabilire che provengono dal mio? Anch'io sento i rumori dei passi dei 3 bambini che abitano sopra al mio appartamento ( che oltrepassano un appartamento con due signori anziani ) .
Attaccarsi ad un citofono e suonando per interi minuti è un comportamento che disturba , incivile ed intimidatorio, la prossima volta intendo chiamare i carabinieri e fare una denuncia .

Mi sembra davvero anomalo che la legge non tuteli un bambino di 4 anni anche a fronte delle ultime sentenze ( sentenza n. 26878/2016 ).

Distinti saluti



Rispondi


claistron

Staff
10158 interventi
09/04/2017 09:16:05
Come ti ho detto sopra, procurati testimonianze, eventuali foto e filmati, registrazioni, ecc. e agisci tramite un "buon" avvocato.

L'amministratore non ha competenza nei rapporti interpersonali.

Una querela nei confronti della controparte potrebbe far cessare i comportamenti molesti del personaggio da te descritto.

Altre modalità di intervento potrebbero essere assunte solo tramite il concorso di altri condòmini, se riesci a trovare solidarietà.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
parcheggio cortile condominiale
applicazione del concetto di decadimento della solidarietà condominiale
delibera per lavori su area verde extracondominiale
anagrafica condominiale e dati affittuario
corte condominiale problemi
ripartizione spese intervento tetto condominiale
soppressione caldaia condominiale
conto corrente condominiale con duplice funzione
quorum deliberativo per uso esclusivo della canna fumaria condominiale dismessa
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading