Discussione: Disdetta contratto di locazione per causa di minaccie

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Anonimo
Utente non registrato
27/05/2006
18:38:17
Salve, vi chiedo una informazione,siamo in affitto in un piccolo condominio da 8 anni senza amministratore, dove il titolare del condominio si occupa dei suoi problemi e basta, non avevamo intenzione di andarcene, ma l'altra sera abbiamo dovuto chiamare i carabinieri per poter andarcene a questo punto per sempre,perchè una condomina extracomunitaria arrivata da 2 anni ci ha minacciato con un coltello , non era mai successo perchè prima le sue crisi di schizzofrenia si limitavano a inveire sempre alla nostra vista, ora facendosi pericolosa,abbiamo deciso da quella sera di non mettere mai piu' piede nel condominio ed abbiamo inviato la disdetta. (quindi costretti ad andarcene anche a causa del padrone del condominio che non si è mai interessato di tutelare nulla)
Ora sono riuscito a non far rinnovare il contratto, ma il padrone del condominio vuole che lo tinteggi e vuole anche che faccia io la revisione della caldaia che scade fra tre mesi, ora io mi chiedo, è giusto che lo tinteggi io quando nel contratto è scritto che devo restituire i locali nel medesimo stato salvo il normale deperimento?, il normale deperimento comprende anche l'imbiancatura che dovrebbe rifare lui no? e la caldaia? perchè devo fare io la revisione che scade fra tre mesi ?
Grazie x eventuale risposta



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10169 interventi
27/05/2006 18:50:37
Buongiorno Fabio

Mi dispiace per la situazione che si è creata.

Non hai spiegato se il propietario è in possesso della "caparra" da te versata alla stipula del contratto.
Se tu hai ricevuto l'appartamento "tinteggiato a nuovo" gli usi imporrebbero che tu lo riconsegnassi nel medesimo stato.

Puoi comunque prendere alla lettera il contratto sottoscritto e non cedere alle richieste del locatore.

La spesa per la futura revisione della caldaia non ti spetta, tu hai pagato quella precedente che deve valere per un anno, la prossima revisione che durerà un nuovo anno la pagherà il prossimo inquilino o il proprietario.

Se dovessi entrare in contenzioso, non esitare a chiedere riferimenti normativi e giurisprudenziali.

Staff


Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
29/05/2006 11:34:31
Inanzitutto grazie x la celere risposta, per quanto riguarda la caparra, non abbiamo versato nessuna caparra, per quanto riguarda invece la tinteggiatura, scrivo cio' che è scritto nel contratto: Il conduttore dichiara di aver visitato la casa locategli e di averla trovata adatta all'uso convenuto,come attestato dall'eventuale verrbale di consegna,e si impegna a restituirla nel medesimo stato,salvo il normale deperimento dell'uso:allo scopo precisa che è tinteggiata di fresco.
Ecco, questo normale deperimento dell'uso,spero di poterlo usare per non tinteggiare,almeno questo, dato il trattamento riservatoci e i disagi che ora stiamo passando per colpa di questo padrone di casa che non si è mai interessato della situazione che si era creata e del pericolo che abbiamo corso di conseguenza.
Un ultima cosa, ma non dovrebbe esserci almeno un regolamento di condominio o uno statuto, appeso da qualche parte nelle scale o nell'entrata? sono 5 appartamenti e il padrone fa e disfa cio' che vuole, addirittura lui teneva un appartamento vuoto e non ha mai voluto pagare la pulizia scale fino a 2 anni fa, dopo che dietro nostra decisione di non pagare piu' le scale si son decisi a pagare la loro parte.
grazie 1000 sempre troppo gentili.

Rispondi


claistron

Staff
10169 interventi
29/05/2006 14:27:23
Buongiorno Fabio

Come ti ho detto sopra, prova a riconsegnare l'alloggio senza la tinteggiatura.
Oltretutto il proprietario non ha in mano una caparra su cui rivalersi.

Se ti trovi a disagio, chiedi consiglio ad un'associazione inquilini della tua città.

Staff

Rispondi

Anonimo
Utente non registrato
(0 risposte nel forum)
29/05/2006 15:02:02
Ok faro' cosi', temevo per i 6 mesi, ma il contratto che scadeva ad aprile non è stato rinnovato e dei 6 mesi non me ne ha piu' parlato, anche perchè i fatti successi non mi hanno permesso e non ero in preventivato di andarmene.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
responsabilità amm. su stipula contratto di appalto
problemi causati dalla canna fumaria
registrazione contratto di comodato?
locazione immobile commerciale - buona entrata
cambiare motivo di recesso di contratto affitto
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
contratto di affitto aggiunta.
contratto di affitto.
amministratore senza contratto
contratto pluriennale manutenzione ascensore
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading