Discussione: delibere su varie ed eventuali sono nulle o annullabili?

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

cagliari14
Utente registrato
22/09/2016
22:15:42
Salve a tutti,il quesito è il seguente:in un condominio, dal 1997 ad oggi, le decisioni più importanti,come l'assegnazione dei parcheggi nel cortile condominiale e degli spazi da adibire a cantinole sempre nel cortile condominiale,ed altre ancora,sono state deliberate fra le varie ed eventuali;é tutto da rifare? L'amminisratore ha sempre fatto finta che fosse tutto regolare, ma da una recente conflittualità nata fra gli stessi condomini, in relazione agli spazi occupati in conseguenza delle delibere succitate, è saltato fuori, dopo alcune denunce, che in 19 anni nessuna delle delibere approvate aveva valore. E' esatto? Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
23/09/2016 09:15:09
Le deliberazioni "annullabili" devono essere impugnate entro i fatidici 30gg., pena la non applicabilità del rito.

Le deliberazioni palesemente "nulle", possono essere invece impugnate in qualsiasi tempo:

http://www.condomini.altervista.org/AnnullabilitaNullita.htm

La giurisprudenza ha sempre ribadito che le deliberazioni che comportino capitoli di "spesa" per i condómini devono essere sempre ben evidenziate nella convocazione, mentre le deliberazioni che non comportino esborsi finanziari per i proprietari possono essere dibattute e deliberate tra le "varie ed eventuali".

Alla luce di quanto sopra, devi tu stesso rilevare dove e come possano esservi conflitti.

Vale la pena di ribadire che le deliberazioni da te descritte possono essere "ribaltate" su volere della maggioranza in assemblea, in qualsiasi tempo, inserendo all'ordine del giorno specifiche discussioni in merito.

Basta quindi che i dissenzienti chiedano la convocazione di una nuova assemblea con richiesta di deliberare sui citati argomenti e deliberare in merito; si vedrà quale sarà il risultato, in questo caso perfettamente legittimo, senza ricorrere al giudice, con gli esorbitanti relativi costi.

Affermare perciò che dette deliberazioni siano palesemente "nulle" appare illogico e fuorviante.



Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
voce "varie ed eventuali" cosa include e cosa no?
urgente - manutenzione ordinaria caldaia - annualità saltata, ritardo, varie
i condomini sono otto oppure nove?
atp: ci sono gli estremi?
esecuzione delibere lavori straordinari
spese varie condominiali.
eventuali urgenze in condominio a tre
si possono compensare spese straordinarie sostenute con altre ancora da fare?
scarichi condominiali in giardino privato: danni eventuali
siepe tra giardini - ci sono normative?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading