Discussione: ripartizione quote consumo acqua

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Paolo8516
Utente registrato
13/09/2016
13:26:40
Buongiorno, mi è sorto un dubbio:
abbiamo sempre pagato la fornitura di acqua dividendo per il numero dei condomini (3). Ora, da più di un anno uno dei 3 appartamenti è sfitto. Il proprietario deve pagare qualcosa della bolletta dell'acqua o la dobbiamo suddividere in toto fra i due rimasti ?
grazie per la risposta



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10157 interventi
14/09/2016 09:19:47
La legge è chiara in materia.

Il consumo dell'acqua in condominio va suddiviso esclusivamente in base alla lettura dei contatori "obbligatoriamente" installati in ogni unità immobiliare.

Leggi la norma al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/ContatoriAcqua.htm

Ogni altra ripartizione va quindi contro la legge, a meno che non sia accettata "all'unanimità".

Nel vostro particolare caso, l'appartamento temporaneamente non abitato, non dovrebbe pagare il "reale" consumo dell'acqua, ma dovrà pagare la propria parte di quote fisse facilmente riscontrabili nella bolletta.



Rispondi


Paolo8516

Utente avanzato
16 interventi
14/09/2016 15:27:28
Innazitutto ringrazio per la risposta, però un dubbio mi rimane (sicuramente dovuto alla mia NON conoscenza dei termini tecnici.)

In data 21/10/2015 quando avevo chiesto chiarimenti sulla possibilità di avere (ognuno dei 3 condomini) un contatore separato non c'era la parola "obbligatorietà", anzi mi sembrava ci fossero problemi ad avere un contatore per ogni condomino. Mi chiarite il concetto per favore ?
grazie ancora

Rispondi


claistron

Staff
10157 interventi
14/09/2016 18:38:22
Non ti resta che leggere con attenzione e stampare la legge che ti ho indicato sopra ed opporla ad eventuali dissenzienti.

La legge deve essere "applicata", non ci sono deroghe.

Rispondi


Paolo8516

Utente avanzato
16 interventi
14/09/2016 19:33:08
grazie di tutto

Rispondi


martacal

Utente semplice
3 interventi
16/09/2016 17:21:50
Deve pagare solo le quote fisse, nulla di più, il resto è vostro

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
ripartizione spese intervento tetto condominiale
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
delibera ripartizione calore
ripartizione spese condominiali tra locatore e conduttore
ripartizione spese riparazione infiltrazioni terrazza di proprietà e uso esclusivo per cene e feste
decreto lgs. n.31/2001" l'igiene delle acque distribuite per il consumo umano"
spese acqua condominiale in caso di appartamento disabitato
quote condominiali risalenti a cinque annia fa. paga il nuovo proprietario?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading