Discussione: Porta di casa serrata

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

marco8sole
Utente registrato
05/07/2016
13:57:21
Egregi Avvocati del forum,

Avrei bisogno di avere una consulenza riguardo una situazione molto spiacevole che si è verificata.
Da due anni sono affittuario in un monolocale dove ho sempre pagato gli affitti di casa regolarmente.
Da alcuni mesi purtroppo a causa di un decremento di lavoro(lavoro ad ore) mi sono trovato con diversi mesi di affitti arretrati sino al punto che mi ritrovo a dover definitivamente lasciare sia il posto di lavoro che dover lasciare la casa. Sono partito per star via alcuni giorni con l'intento poi di dover risalire e recuperare i miei beni, quando sono stato chiamato dal proprietario per reclamare i soldi dell'affitto, gli ho spiegato la situazione di esser costretto a dover chiudere il contratto della casa e che nel tempo, non appena avrei ritrovato un nuovo posto di lavoro avrei saldato ciò che gli dovevo. La casa ha subito alcuni danni causati dal sottoscritto (candela rimasta accesa ha bruciato il legno della cucina, 2 vetri delle finestre sono stati rotti e sostituiti temporaneamente dal plexyglass, infine a causa di una discussione con la mia ragazza ho distrutto la porta di casa con l'impossibilità di poterla chiudere a chiave). Il proprietario di casa mi ha richiamato il giorno dopo lamentandosi dei danni subiti alla casa riferendomi di aver saldato la porta e che fino a che non pagherò i danni e gli affitti non mi darà indietro ciò che è di mia proprietà.
Le mie richieste sono queste: Può di legge fare questo non permettendomi di ridarmi accesso alla mia roba?
Poteva lui rientrare in casa non avendoli ancora restituito le chiavi in quanto è in atto ancora un contratto di affitto?
Vi ringrazio per l'attenzione e a coloro che saranno così gentili da darmi una guida su come meglio muovermi.

Cordiali Saluti



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10119 interventi
05/07/2016 14:23:08
In questo caso particolare il proprietario potrebbe invocare "l'abbandono" dell'immobile dato in locazione.

La situazione è comunque delicata, sarebbe necessaria l'assistenza di un avvocato del posto per riuscire a far valere i propri diritti.

Cerca comunque di addivenire ad un compromesso (detto tra noi, il proprietario non ha tutti i torti, anche se non sta agendo in modo convenzionale).

Ti consiglio di rivolgerti ad un'associazione inquilini della tua zona.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
spostamento porta - variazione catastale?
ampliamento autorizzato dall'assemblea con ex legge "piano casa"
parcheggio auto per portatori di handicap nel cortile condominiale
mancanza del contratto di un fornitore. come comportarsi?
causa e spese straordinarie pendenti in acquisto casa
vendita casa a due acquirenti contemporaneamente
mia madre mi ha intestato una casa (rivelatasi abusiva) quando ero minorenne...
bar sotto casa con clienti rumorosi.
tutela proprietà casa cointestata ma pagata da unica parte
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading