Discussione: Rendiconto bocciato e contestuale nomina nuovo amministratore

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

GianfrancoBert
Utente registrato
24/05/2016
17:18:10
Salve,vorrei avere, cortesemente,le risposte ai seguenti quesiti: se in un'assemblea condominiale vengono bocciati i consuntivi mai presentati prima,di alcuni anni precedenti, per la contestazione di spese mai deliberate, che hanno portato alcuni condomini ad avere complessivamente un debito consistente e immediatamente dopo viene nominato un nuovo Amministratore, cosa succede dopo il passaggio delle consegne? La contestazione continua col nuovo Amministratore anche se si dovessero adire le vie legali? Il nuovo Amministratore può ripartire da zero in attesa della soluzione del contenzioso? E in questa circostanza avrebbe senso (dopo la nuova nomina)discutere l'ultimo punto all' O.d.G. "Preventivo spese ordinarie 2016/2017" o è meglio riformularlo alla prima assemblea col nuovo Amministratore? Il nuovo amministratore può richiedere il pagamento forzoso ai condomini insolventi, quando anche quelli che hanno già pagato contestano le spese mai deliberate in attesa di fare richiesta di rimborso? Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10204 interventi
24/05/2016 18:41:59
Il "nuovo" amministratore riceve dal "vecchio" tutta la documentazione contabile, comprese le cifre dovute dai morosi che il vecchio amministratore non è stato in grado di recuperare.

Il "nuovo" ha tutte le credenziali per agire contro i morosi, in base alla documentazione probante.

La crisi finanziaria condominiale impone al "nuovo" amministratore di ricostituire i fondi necessari per sopravvivere, può imporre la costituzione di un fondo apposito tra "tutti" i proprietari, anche quelli solventi, salvo effettuare i dovuti conguagli quando i bilanci arretrati saranno stati finalmente corretti e approvati dall'assemblea.

Fino a quel momento l'amministratore dovrà pur pagare bollette e fornitori, non lo fa certo di tasca propria; se ci metteste un anno per rifare i bilanci pregressi e correggerli, come farebbe a sopravvivere il condominio?





Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
condominio e b&b ; segnalazioni all'amministratore delle presenze
subentro amministratore
durata gestione e compenso amministratore condominio
amministratore segretario in assemblea
compiti e responsabilità amministratore d.l.124/2019
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
amministratore che non vuole allegare al verbale gli allegati
bilanci non presentati per 7 anni dal precedente amministratore
inserimento nuovo punto all'odg
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading