Discussione: problema con maggioranza necessaria per lavori straordinari

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

TRUSTEE
Utente registrato
23/11/2015
19:19:52
Buonasera Claistron;
Anche in relazione alla recente sentenza della Corte di Cassazione, ho dei grossi problemi per raggiungere la maggioranza qualificata ex art. 1136 c.c. per l'esecuzione dei lavori straordinari (al terrazzo a livello ed all'ascensore).
In un condominio c'è l'attività commerciale al piano terra che detiene 587 millesimi di propr.gen. e NON presenzia alle riunioni.
C'è l'esigenza di fare lavori straordinari urgenti sia al terrazzo a livello dove deve partecipare anche lui, sia all'ascensore.
Anche se partecipano i restanti cinque condomini non si riesce a raggiungere le condizioni ex art. 1136 2° comma (maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore del'edificio!!); arrivano infatti a 413 millesimi!!
Come posso fare? Ho provato in tutti i modi a far partecipare alle assemblee l'assente cronico ma.. niente!!
Attendo Tue illuminazioni ringraziandoti



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10158 interventi
23/11/2015 21:29:58
Non ti rimane che l'ultimo comma del 1135.

L’art. 1135, infatti prevede una determinata maggioranza per i lavori straordinari. Questa regola “principe” subisce però una deroga allorché si tratti di lavori sì straordinari, ma la cui esecuzione immediata è imposta dal carattere dell’urgenza che questi rivestono. In questo caso ricorre l’obbligo, per l’amministratore stesso, di riferire alla prima assemblea gli interventi effettuati ed i motivi che ne hanno determinato l’urgenza ed il suo operato sarà oggetto di ratifica da parte dei condomini per la spesa effettuata senza una preventiva delibera.

Se ritieni che il lavoro in oggetto sia "indifferibile" ti conviene inviare una raccomandata all'interessato esprimendo quanto sopra, avvertendolo che procederai comunque ai lavori in oggetto.

La perizia di un professionista circa l'improcrastinabilità del lavoro straordinario appare indispensabile.

Rispondi


TRUSTEE

Utente avanzato
59 interventi
02/12/2015 11:53:58
Grazie intanto per la risposta. Per l'approvazione delle nuove tabelle millesimali fatte rifare da un condomino che ha ampliato il suo appartamento con il "piano casa" come faccio? Senza l'approvazione della metà +1 non posso applicarla e devo ripartire le spese con la vecchia....
Grazie

Rispondi


claistron

Staff
10158 interventi
03/12/2015 09:22:47
Basta fare presente che è "interesse" di tutti applicare la nuova tabella, in quanto tutti, eccetto l'ampliatore, pagheranno meno.

Invita a conferire deleghe per approvare questa variazione.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
orario per lavori appartamento
responsabilità dell'amministratore per lavori ordinari/straordinari
alienazione beni comuni, quale maggioranza
lavori impianto idraulico e scarichi
amministratore dimissionario - attività straordinarie
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
delibera per lavori su area verde extracondominiale
lavori condominiali parti comuni e non
quote pagate per lavori deliberati e mai iniziati. si può chiedere il rimborso?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading