Discussione: Mancato rifacimento del tetto dopo sentenza

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

achille858
Utente registrato
17/10/2015
15:04:12
salve, abito in condominio all'ultimo piano e vi è un problema sul rifacimento del tetto, anche dopo che il giudice ha stabilito chi deve fare i lavori. In sintesi, questa causa è andata avanti per circa 15 anni e da circa 3 anni è arrivata la sentenza che stabilisce che i lavori sul tetto devono essere fatti dal proprietario dell'area, che adesso non è più residente del condominio.
I lavori non sono mai nemmeno iniziati, lo scorso inverno inoltre dopo una forte pioggia mi è entrata l'acqua in 2 stanze e, nonostante l'ho fatto presente al capo condominio non è cambiato niente. Vorrei capire, visto che la giustizia italiana permette a chi perde una causa di fare come vuole, se il condominio dovrebbe fare i lavori nel tetto e poi rifarsi sul proprietario dell'area. Inoltre, il condominio non ha mai fatto la manutenzione del tetto, come ad esempio la pulizia della canalina dai nidi, che secondo me ha provocato l'infilitrazione...
ringrazio in anticipo della risposta, buona giornata



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10157 interventi
17/10/2015 19:48:12
Non si comprende che veste abbia il "proprietario dell'area" non più residente.

Se la sentenza ha stabilito che il responsabile è il proprietario dell'area, perchè i condómini dovrebbero sborsare i fondi.

Sii più preciso, per avere una risposta più precisa.

Descrivi meglio la vostra situazione, così da poterti dare tutti i riferimenti giurisprudenziali necessari.



Rispondi


achille858

Utente semplice
2 interventi
17/10/2015 21:11:53
Il proprietario dell'area è l'ex proprietario di casa mia, che adesso non vive più nel condominio. lo so che c'è una sentenza, ma resta il fatto che i lavori non sono stati fatti e quest'inverno mi è entrata l'acqua in 2 stanze che ho dovuto rifare, inoltre nel tetto non è stata mai fatta manutenzione.
la situazione è un pò particolare, praticamente prima il tetto era lastrico solare è l'ex proprietario di casa mia, residente all'ultimo piano, era proprietario dell'area (probabilmente aveva intenzione di fare un altro piano); dopo venne fetta la copertura e divenne tetto. Quello che io vorrei capire è se il condominio ha il dovere di tutelarmi o meno visto anche l'infiltrazione.
Grazie dell'interessamento

Rispondi


claistron

Staff
10157 interventi
17/10/2015 21:37:50
Se il lastrico originario è diventato "tetto" a tutti gli effetti, questo diventa parte comune a tutti i condómini delle unità immobiliari sotto il tetto stesso.

In sostanza i vecchio proprietario del lastrico ha rinunciato alla sua utilizzazione trasformandolo in un tetto vero e proprio.

A questo punto i titolari delle riparazioni sono tutti i proprietari sottostanti, ai sensi del 3° comma dell'art. 1123 del c.c. che dovranno partecipare in base ai millesimi.

Bisogna individuare, tramite perizia da parte di un professionista, l'origine dell'infiltrazione e provvedere alle riparazioni.
La spesa quindi sarà a carico di tutti i proprietari, non esistendo più la famosa "area di proprietà" (lastrico) originaria.

A questo punto ritengo non sia più aggredibile l'originario titolare del lastrico.

Rispondi


achille858

Utente semplice
2 interventi
17/10/2015 21:55:58
Però la causa ha condannato il proprietario dell'area! Quello che io vorrei è che il condominio rifacesse il tetto come previsto dalle normative vigenti e dopo rifarci sul proprietario dell'area. Sai se c'è qualche norma a riguardo? comunque grazie dell'interesse e delle risposte

Rispondi


claistron

Staff
10157 interventi
18/10/2015 07:58:27
Il problema ora è che non esiste più il problema del contendere, cioè il "lastrico" originario, trasformato in tetto.

Come fa ora il vecchio proprietario del lastrico a riparare il .... lastrico che avete sostituito con un tetto vero e proprio.

Giustamente il vecchio proprietario non ha più la possibilità di intervenire sul lastrico, vista la trasformazione.

Ora il condominio dovrà provvedere alle riparazione per poi tentare di rivalersi sul vecchio titolare del lastrico.

Ti faccio notare che in base all'art. 1126 del c.c. anche l'intervento sul vecchio lastrico era di competenza solo per 1/3 del titolare e per i 2/3 dei proprietari sottostanti.

Ciò che non riesco a capire è come mai un tetto, costruito di recente, presenti già infiltrazioni che danneggiano la tua unità immobiliare.

Se te la senti, potresti minacciare il condominio di avvalerti dell'art. 1110 del c.c.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
ripartizione spese intervento tetto condominiale
costruttore rivendica proprieta' dei posti auto pertinenziali dopo oltre 50 anni
ripensamento dopo decisione assembleare
rispetto decorso architettonico condominio orizzontale
addebito quota rscaldamento dopo rogito
informazioni da richiedere per verifica consumi dopo installazione ripartitori
infiltrazioni d’acqua dal tetto condominiale
mancato intervento amministrazione per infiltrazioni proprietà privata
suddivisione spese da infiltrazioni negli appartamenti sottostanti una terrazza e parte del tettocon
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading