Discussione: Chiusura contratto con impresa di pulizie

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

madi
Utente registrato
14/10/2015
08:07:28
Egr. Claistron
nel super-condominio che amministro, da circa un anno, causa una forte riduzione del versamento delle quote ordinarie (siamo alle prese con lavori di ristrutturazione, per cui si Ŕ ridotto il volume ordinario), alla ditta di pulizie, con accordo verbale, Ŕ stato dato mandato di ridurre del 50% il servizio.
In prossimitÓ del cambio dell'impresa (si Ŕ offerto un Cond˛mino con un forte debito verso il Condominio che vorrebbe risolvere assolvendo lui alle pulizie), la vecchia impresa minaccia azioni legali se non sarÓ risarcita del 50% mancante da circa un anno per le sue prestazioni.
Ora chiedo, pur essendoci un regolare contratto con la Ditta, non Ŕ facoltÓ dell'Amministratore la riduzione del servizio (per mancato pagamento da parte dei Cond˛mini)e quindi dell'importo da versare per le pulizie? Pu˛ l'impresa vantare quel 50% ridotto da circa un anno per mancato incasso?
Grazie sempre e CordialitÓ MADI



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10141 interventi
14/10/2015 20:22:47
Il contratto di norma dura un anno.

Il contratto attuale con l'impresa di pulizie deve essere rispettato con il pagamento di quanto scritto.

Un accordo "verbale" con l'impresa di ridurre le prestazioni (e quindi anche la spesa) pu˛ essere validamente impugnato da una delle due parti e ritornare quindi al contratto originario stipulato, quando vi sia una richiesta di mancanza di rinnovo annuale del contratto.

Probabilmente l'impresa accettava i minori incassi preventivati ritenendo che vi fosse una prosecuzione dell'impegno a svolgere le pulizie.

Devi vagliare attentamente la situazione, la legge "impone" l'obbligo di affidare la pulizia a ditta regolarmente iscritta nell'apposito registro presso la camera di commercio.
L'affidamento delle pulizie ad un privato Ŕ un'irregolaritÓ che potrebbe pesare anche in capo all'amministratore.

Leggi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/Pulizie.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
registrazione contratto di comodato?
chiusura luci art. 904 c.c.
cambiare motivo di recesso di contratto affitto
pagamento diretto ad impresa appaltrtice
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
contratto di affitto aggiunta.
contratto di affitto.
amministratore senza contratto
contratto pluriennale manutenzione ascensore
inserire garante in un contratto di locazione commerciale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading