Discussione: Diritto di servitu' di passaggio e citofono

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Tekilabumbum
Utente registrato
27/09/2015
10:50:37
Buongiorno a tutti.
Possiedo un immobile laboratorio, posto in un cortile al quale si accede dal passo carraio di un condominio del quale non faccio parte essendo proprietà indipendente e godendo appunto della servitu' di passo.
Il portone di accesso del condominio deve rimanere aperto nelle ore lavorative.
Infatti esiste anche una sentenza di alcuni anni fa che stabilisce l'apertura diurna al mattino dalle 7.30 fino alle 19.30 per permettere l'accesso delle auto e delle persone alla mia proprieta'.
Nel mio cortile esisto altri due immobili indipendenti come il mio che godono anch'essi del diritto di servitu' di passaggio e, come me, non pagano spese condominiali e di conseguenza non partecipano alle assemblee.
Paghiamo infatti una cifra simbolica al condominio di poche centinaia di euro per pulizia, illuminazione etc.
Alla sera come scritto il portone viene chiuso ma, io usando il mio immobile per lavoro, non ho mai sentito l'esigenza di un citofono, poiché i clienti possono entrare nel mio stabile direttamente dal portone/passo carraio aperto, mentre gli altri due immobili adiacenti al mio, a suo tempo hanno fatto richiesta del citofono e ne sono dotati per poter accedere dopo le 19.30 quando il portone viene chiuso.
Ora, avendo affittato il mio immobile a una società che ne fara' una piccola palestra sorge il problema.
Loro hanno bisogno del citofono al portone principale poiché fanno corsi fino alle 22.
Purtroppo l'amministratore del condominio fa ostruzione, accampando mille problemi e dicendo che deve fare un'assemblea condominiale.
Conoscendo i condomini di quel palazzo, penso che non saranno favorevoli, anche perché in passato, i rapporti non sono stati proprio idilliaci tra di noi e l'amministratore in pratica fa ostruzione.
Considerando che la questione citofono è di vitale importanza per i miei affittuari, che fra circa un mese, iniziano l'attivita', cosa posso fare se ci negano il citofono?
Ho diritto ad averlo, anche in considerazione che gli altri, come me indipendenti, lo hanno?
Posso eventualmente chiedere i danni al condominio se me lo negano?
Vorrei evitare di ricorrere al legale, preferendo sempre trovare un accordo ma, i tempi cominciano a stringere e i miei affittuari sono molto preoccupati
e loro avrebbero un danno consistente.
Vi ringrazio immensamente per ogni risposta al riguardo.
Buona giornata.
Vittorio



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10185 interventi
27/09/2015 22:05:19
Non ti serve alcun "permesso" per installare un ulteriore citofono al cancello di entrata.

Ora esistono dei preziosi citofoni senza fili (via radio) che permettono la comunicazione oltre i 100 metri e costano 60-70 Euro da aggiungere a fianco della pulsantiera esistente, nel caso non ci fosse la possibilità di aggiungere fili nelle canaline esistenti o la pulsantiera non fosse ampliabile.

Trovi riferimenti giurisprudenziali che puoi far valere al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/Citofoni.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
citofono non funzionante
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
diritto di un condomine in assemblea
passaggio tubatura gas del vicino nell'immobile da acquistare
vendita autorimessa, garage. diritto di prelazione in condominio
servitu' di passaggio e art.1102
potatura siepe che ostruisce passaggio.
maggioranze per accettazione servitù di passaggio
problemi nel passaggio dariscaldamento centralizzato a d autonomo
parcheggio in una servitùdi passaggio per i servizi del condominio
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading