Discussione: richiesta di risarcimento danni da parte del conduttore per spese straordinarie

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

arcy
Utente registrato
18/11/2014
20:56:23



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

arcy

Utente avanzato
43 interventi
18/11/2014 21:01:40
Salve
in merito all'intervento su parti comuni (spesa condominiale) all'interno del mio locale commerciale locato, nonostante il condominio si sia attivato tempestivamente per risolvere il problema (naturalmente sono tollerabili i tempi tecnici) il conduttore mi ha già fatto pervenire una lettera di citazione dal loro avvocato recriminando risarcimento di danni per :
ritardata apertura dell'attività commerciale;
danni d'immagine provocati all'azienda che ha sostenuto l'attività commerciale ed installato l'insegna luminosa all'esterno del locale;
mancato incasso da parte del titolare durante il periodo interessato al blocco dell'attività commerciale;
Pertanto mi hanno invitato a presentarmi nella sede legale per concordare a tavolino l'importo da corrispondere per il disagio e danni subiti dal conduttore.
A questo punto sono indeciso se rimbalzare la lettera ricevuta all'amministratore del mio condominio coinvolgendolo per gli aspetti di competenza o se rivolgermi direttamente al mio avvocato.
Cosa mi consigliate? E se condo voi come dovrei muovermi in questo caso?


Rispondi


claistron

Staff
10185 interventi
19/11/2014 14:38:18
Difficile coinvolgere il condominio su un rapporto specifico tra due soggetti.

Se i lavori in oggetto sulle parti comuni condominiali che hanno provocato la temporanea chiusura dell'attività commerciale sono stati dichiarati indispensabili e improrogabili (vista la vetustà dell'immobile e non per negligenza del condominio?), difficile attribuire "colpe" al condominio stesso. Tutte le unità immobiliari (negozio compreso) subiscono disagio per i lavori; dovrebbero per questo pretendere un risarcimento dal condominio, essendo essi stessi il condominio!

Il condómino proprietario dell'unità immobiliare adibita a negozio risponde egli stesso nei confronti dell'affittuario in quanto ha deciso egli stesso di adibire l'unità immobiliare a negozio aperto al pubblico, se l'avesse adibito ad esempio a magazzino, probabilmente non avrebbe dovuto sopportare i disagi accennati.

In linea di massima il principio appare questo.

Vi sono però diverse sfaccettature relative alla questione, come accennato sopra, per cui diventa necessario affidarsi ad un legale ESPERTO NELLA MATERIA o ancora meglio ad un'associazione di categoria, che ha sicuramente avvocati specializzati proprio in queste problematiche.
Nulla vieta che ti possano consigliare, in base alla tipologia dei lavori effettuati, che anche il condominio debba essere coinvolto nella richiesta della controparte.

Rispondi


arcy

Utente avanzato
43 interventi
19/11/2014 16:25:16
Intanto grazie per i suggerimenti e la guida che mi state fornendo,
ma vorrei precisare che:
l'attività non è mai partita poichè appena locato e in fase di ristrutturazione da parte del conduttore;
il contratto di locazione prevedeva la ristrutturazione a carico del conduttore di alcune parti del locale le quali sono state adeguatamente elencate e specificate nel contratto (rifacimento di parquet, realizzazione nel tramezzo comunicante tra i due locali di una finestra e relativo infisso , sostituzione della porta di accesso, e certificazione APE), non era per nulla menzionato il rifacimento della colonna portante visto che tra le tante clausole nel contratto è stato anche evidenziato che ulteriori ed eventuali altre modifiche strutturali e accessorie dovevano essere preventivamente autorizzate dal proprietario. La ristrutturazione della colonna portante è stata una iniziativa esclusiva del conduttore, visto che al momento della locazione la colonna era ricoperta di grandi specchi, provenienti dalla precedente locazione (negozio di abbigliamento) e che a causa della rimozione degli stessi scorticando, scavando le pareti della colonna si è arrivati alla scoperta dei ferri arruginiti, ma ripeto alla luce del problema emerso "NESSUNO" aveva autorizzato questo lavoro.
Addirittura, il conduttore ha perfino dubitato che gli stessi specchi in passato siano stati posizionati allo scopo di nascondere il problema e che gli avrei rifilato una fregatura giacchè la locazione del locale aveva un vizio nascosto.
Invece di contro, sono assalito da dubbi seri, circa la condotta del conduttore, che in tutto questo sia stata architettata e mirata per un secondo fine visto che quando sono stato messo davanti al problema il conduttore si era già procurato, relazione tecnica, capitolato e preventivo della ditta esecutrice dei lavori (che ovviamente il condominio non ha voluto accettare).
E' da un mese che continuo a sollecitare il mio amministratore per essere notiziato circa lo stato d'avanzamento dei lavori ma è ancora tutto fermo, ogni volta l'amministratore accampa scuse di vario genere, non è stata ancora consegnata la relazione tecnica dell'ingegnere incaricato dal condominio, non è stato possibile stimare un preventivo, che poi alla fine dovrà passare al vaglio dell'assemblea di condominio, insomma la vedo lunga e tortuosa la questione, facendo perdere ulteriore tempo e quindi facendo maturare al mio conduttore sempre più pretese assurde, perciò sono convinto che anche il condominio debba essere chiamato in causa.
Comunque vedremo che inclinazione prende la problematica.
Speriamo bene

Rispondi


claistron

Staff
10185 interventi
19/11/2014 19:35:34
Da questa ulteriore tua precisazione, appare evidente che sei stato quantomeno ingenuo nel compilare il contratto, oltretutto con una persona che ti dà (e ti darà in futuro)un sacco di grattacapi ancor prima dell'inizio vero e proprio della locazione.

Hai buone chances di contrastare le richieste della controparte (anche con il coinvolgimento del condominio).

Ribadisco che appare necessario farti assistere da un'associazione di proprietari immobiliari

Rispondi


arcy

Utente avanzato
43 interventi
20/11/2014 16:42:11
ok grazie
mi puoi indicare un associazione di proprietari immobiliari

grazie ancora

Rispondi


claistron

Staff
10185 interventi
20/11/2014 22:08:20
Ad esempio:

http://www.uppi.it/

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese personali pulizie scale
richiesta sostituzione infissi da parte del locatario
spese individuali per recupero morosità
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
innovazione su una parte comune
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading