Discussione: legge 78/2010 e dissociazione dalle spese

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

cjano
Utente registrato
17/10/2014
19:40:52
Ciao a tutti, mi trovo in una situazione surreale, eccola descritta:
Premessa: La legge 78/2010 impone che in fase di compravendita le planimetrie catastali urbane(?) e nazionali siano allineate, tutto cio' a scopo dichiaratamente fiscale.

L'amministratore appare nella vicenda in duplice veste di consulente immobiliare e Amministratore.
L'amministratore e' stato incaricato da un condomino di perfezionare la compravendita della propria unità abitativa.
Riscontrando discrepanze tra le planimetrie (catasto urbano errato, catasto nazionale corretto)
il solerte amministratore/consulente forte di interpretazione discutibile della legge 78/2010,
ha convinto la maggioranza dei condomini che fosse necessario sanare l'intero edificio inteso come PARTI COMUNI (scale, pianerottoli, vano ascensore).
Per far cio' ha fatto leva sul fatto che se le parti comuni sono errate, nessuno puo' vendere regolarmente la proprietà, pena eventuali annullamenti ad opera degli acquirenti.
L'edificio e' nato negli anno '70 e mai modificato.
Ho votato contro questa delibera convinto della irragionevolezza.
Conferma l'ho avuta con la circolare 3/2010 del 10/08/2010 dell'Agenzia del Territorio esclude i "beni non censibili" dalla denuncia nella pratica di compravendita, il che rende il tutto superfluo e costoso.

Il punto ora e' questo:
Si parla di quota media di sanatoria di 2500€ ad appartamento.
L'ottimo per me sarebbe che la spesa fosse ripartita tra chi ha votato a favore all'assemblea o rendere nulla la delibera.
Posso esimermi dalla partecipazione di questa spesa che reputo 'opzionale' e non riesco a catalogare tra le ordinarie o straordinarie?
Posso chiedere la nullità della delibera?
Rivalse?
Suggerimenti su come scamparla?

Un ringraziamento a chi saprà indicarmi la via
Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
18/10/2014 09:50:49
Non ritengo che la situazione da te illustrata sia una "lite" vera e propria ai sensi dell'art. 1132.

Qui si tratta solo di impugnare una regolare deliberazione assunta dall'assemblea con le maggioranze stabilite dal Codice.

Appare un tentativo difficilissimo da portare a termine, addirittura potrebbe essere rigettato per "lite temeraria" con tutte le conseguenze negative per te.

Resto dubbioso solo sulla cifra da te indicata per ogni unità immobiliare. Puoi esigere che venga fatto fare un preventivo presso un diverso professionista che non sia l'amministratore; ritengo che una procedura simile non possa costare più di 300€ per ogni unità immobiliare.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese individuali per recupero morosità
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
riparto spese per assicurazione fabbricato
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
ripartizione spese intervento tetto condominiale
tinteggiatura facciate spese straordinarie
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading