Discussione: suddivisione spese lastrico solare

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

zara
Utente registrato
05/07/2014
10:19:17
Nel gennaio-dicembre 2013 si sono svolti importanti lavori di manutenzione straordinaria nel Condominio riguardanti sia le parti comuni sia le parti private, regolati da Capitolato Speciale d'Appalto. Tra i quali era compreso il rifacimento integrale del mio terrazzo-lastrico solare che funge da copertura nei tre piani sottostanti a me stesso e ad altro condomino.
Prima dell'esecuzione dei miei lavori in Assemblea straordinaria ho chiesto formalmente al mio vicino di precisare il suo pensiero sui lavori che lo vede cointeressato. Egli mi ha ribadito che lui non si sarebbe sottratto proponendomi una sorta di compensazione tra la quota che avrebbe dovuto pagare e un affitto dell'area occupata dal ponteggio sulla sua proprietà (il tutto registrato a verbale).
Il Capo cantiere successivamente mi ha fatto sapere che questa rivendicazione non era giustificata in quanto anche quell'area era divenuta area di cantiere per la posa di una tubazione condominiale sottoterra.
Poco prima del lavoro ho dovuto firmare una scheda di accettazione dei lavori e dei relativi costi preparata dal Direttore Lavori. Su tale scheda non compare la firma del mio vicino.
Tutti i pagamenti in acconto di avanzamento lavori (opere comuni e private) sono stati gestiti dall'Amministratore del Condominio. Mesi fa ho comunicato allo stesso la decisione di accollarmi solo la parte che mi compete secondo l'art. 1126 del Codice Civile (ho considerato nella ripartizione 1/3 per il calpestio, 1/3 a testa le due Proprietà sottostanti anche se l'altra Proprietà è distribuita su due piani e forse gli spetterebbero i 4/9).
L'Amministratore, sentita separatamente l'opinione dell'altra Proprietà, mi ha risposto che non era in suo potere far pagare l'altra quota di 1/3 al vicino sottostante. Avrebbe potuto al massimo non procedere ad alcun atto ingiuntivo nei miei confronti per la quota mancante.
Adesso siamo arrivati ai pagamenti a saldo relativi al post-collaudo.

E' corretta l'interpretazione dell'Amministratore?
A chi spetta formalmente comunicare alla ditta Appaltata questo scenario ? Con chi si potrà rivalere?

Grazie.

Vi ringrazio per una risposta sollecita



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10191 interventi
05/07/2014 21:24:50
Hai firmato un'accettazione di compromesso iniziale, ciò potrebbe essere fatto valere con successo in caso di controversia giudiziaria.

Per le tue problematiche trovi precisi riferimenti giudiziari al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/IndennizzoPonteggi.htm

http://www.condomini.altervista.org/LastricoTerrazze.htm

Rispondi


zara

Utente avanzato
11 interventi
07/07/2014 21:34:52
Che cos'è il compromesso iniziale e chi poteva/doveva portarlo avanti. Io ho firmato l'accettazione di esecuzione dei lavori nell'ambito del Capitolato e del Contratto d'appalto del Condominio e contestualmente con i lavori di cantiere. Questo mi ha garantito oggettivamente il risultato evitando che la sua posticipazione fosse soggetta di possibile diniego del vicino nel concedere la propria area privata per l'erezione del ponteggio.
La posizione dell'Amministratore sull'ingiunzione è corretta?
E' più giuridicamente valida la ripartizione 1/3 me e 2/3 il vicino oppure 5/9 e 4/9, occupando io un piano e il mio vicino due ?

Rispondi


claistron

Staff
10191 interventi
08/07/2014 08:55:30
.... Poco prima del lavoro ho dovuto firmare una scheda di accettazione dei lavori e dei relativi costi....
Tu stesso hai accettato capitolato e costi.

La posizione dell'amministratore è "personale", l'art. 1126 va rispettato.

Trovi tutte le sentenze che ti possono assistere al link che ti ho indicato sopra.

Rispondi


Harnold

Utente semplice
1 interventi
13/09/2014 21:34:25
Salve, sono proprietario di un appartamento (palazzo storico) posto sotto un lastrico solare ad uso esclusivo. Dal 2003 lamento copiose infiltrazioni (documentabili) e solo nel 2012 si è provveduto alla coibentazione e impermeabilizzazione del lastrico. Dopo 18 mesi dall'ultimazione di tali lavori si verifica il crollo del soffitto in diversi vani dell'appartamento sottostante tale lastrico. Per pericolo di crollo, l’appartamento interessato viene dichiarato non abitabile dai Vigili del Fuoco (Verbale di sopralluogo). Poichè i lavori di pavimentazione del lastrico furono eseguiti dal proprietario esclusivo nel 1985 senza autorizzazione del condominio (così sembra), il condominio può chiedere che il risarcimento dei danni causati all'appartamento sottostante sia attribuito al solo proprietario del lastrico solare? Premetto che la ripartizione delle spese per il rifacimento del lastrico (coibentazione e impermeabilizzazione) è stata effettuata nel 2012 secondo quanto previsto dall'art. 1126 (ad esclusione della nuova pavimentazione) e nessun condomino ha contestato tale fatto. In questi casi si può configurare a distanza di oltre 25 anni "difetto di costruzione" anche se il condominio tutto era a conoscenza da tempi remoti che sul lastrico esisteva una pavimentazione più volte riparata (senza esito). Potrebbe il condominio avanzare l'ipotesi che il proprietario esclusivo del lastrico nel 1985 aveva provveduto alla pavimentazione senza effettuare l'impermeabilizzazione considerato che in seguito alla rimozione della vecchia pavimentazione non si evidenziavano fogli impermeabilizzanti? Si precisa che nessuna contestazione ufficiale è stata fatta nel corso degli anni ad oggi al proprietario del lastrico solare. In questi casi il condominio è responsabile dei danni non avendo provveduto alla manutenzione del lastrico solare?
In attesa di delucidazioni in merito si inviano cordiali saluti

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese personali pulizie scale
lastrico solare a uso esclusivo
spese individuali per recupero morosità
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
diritto di passaggio in casa per accedere ad un lastrico solare
riparto spese per assicurazione fabbricato
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading