Discussione: deliberazione assembleare parcheggio turnario condominiale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

mikube
Utente registrato
02/06/2014
23:10:38
Salve a tutti, avrei un problema da esporvi riguardante la costituzione di un parcheggio turnario all'interno del cortile condominiale del mio palazzo.
Il nostro condominio è dotato di regolamento contrattuale che vieta espressamente di parcheggiare auto in cortile. In particolare la relativa norma del regolamento esprime tale divieto come "limitazione del diritto di proprietà che i condomini si obbligano a rispettare e a far rispettare ai loro aventi causa". Nonostante ciò, la maggioranza dei condomini è intenzionata a deliberare tale parcheggio nell' assemblea straordinaria che si terrà tra 5 giorni. Vi volevo chiedere se tale approvazione è regolare dal punto di vita giuridico in quanto avevo letto sempre sul web, che una limitazione di un diritto di proprietà è modificabile solo all'unanimità e non con la semplice maggioranza dei voti favorevoli. In caso di eventuale impugnazione della delibera, la ragione sarebbe dalla mia parte?
vi ringrazio e attendo ma vostra risposta al più presto
Cordiali saluti



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

madi

Utente avanzato
68 interventi
03/06/2014 09:26:54
Un regolamento condominiale (sia esso assembleare o contrattuale)è composto da clausole di natura regolamentare che disciplinano l'utilizzo dei beni in comune; e clausole di natura contrattuale che limitano i diritti dei condomini sulle proprietà esclusive o comuni, ossia che attribuiscono, ad alcuni condomini, maggiori diritti rispetto ad altri.
Le clausole di natura regolamentare vanno modificate ( o approvate) con delibera assunta a maggioranza di cui all'art. 1136 c.c. II comma (maggioranza degli intervenuti e metà del valore dell'edificio); mentre quelle di natura contrattuale vanno modificate con il consenso unanime dei partecipanti al condominio.
Mi permetto di ricordarTi che la natura di un regolamento di condominio (contrattuale o assembleare) non è data dalla fonte (conduttore-venditore o assemblea dei condomini, ma dalla natura delle clausole che contiene e che determinano anche il quorum deliberativo. Nel Tuo caso mi sembra chiara la natura "regolamentare" dell'articolo del Vs regolamento contrattuale a cui fai riferimento.
Cordialità MADI

Rispondi


claistron

Staff
10154 interventi
03/06/2014 11:47:00
Madi ti ha illustrato le linee codicistiche relative alla tematica in oggetto.

Al "solito" link trovi precisi riferimenti giurisprudenziali sul tuo problema e le opzioni per modificare "a maggioranza" le clausole relative ad un regolamento "contrattuale".

In particolare una sentenza della Suprema corte che riguarda proprio il tuo caso:

http://www.condomini.altervista.org/RegolContratt.htm

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
parcheggio cortile condominiale
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
applicazione del concetto di decadimento della solidarietà condominiale
delibera per lavori su area verde extracondominiale
anagrafica condominiale e dati affittuario
corte condominiale problemi
ripartizione spese intervento tetto condominiale
soppressione caldaia condominiale
conto corrente condominiale con duplice funzione
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading