Discussione: Riduzione unilaterale volume tecnico impianti in condominio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Fil26t
Utente registrato
08/04/2014
21:54:42
Buonasera mi trovo ad affrontare un caso in cui in un condominio di 5 piani dotato di riscaldamento centralizzato disattivato.

Nel vano tecnico verticale, ventilato in copertura, di impronta 100x40cm circa) corrono ancora (fra le altre, adduzioni acqua colonna scarichi ecc) le 2 condotte di mandata e ritorno, del vecchio impianto centralizzato.

La proprietà dei locali al piano terra ha avviato una ristrutturazione e ha demolito tutte le tramezzature dei propri locali, comprese quelle che delimitavano il vano tecnico impianti, che passa all'interno dell'edificio attraverso tutti i piani.
Fatto questo la proprietà intende rimuovere il segmento delle condotte dell'ex riscaldamento centralizzato (quindi parte comune) fra quota pavimento e intradosso di solaio superiore, fissando poi i tronconi rimasti a correre per i piani superiori con una flangia metallica a mensoletta sul perimetro interno della bucatura nel solaio superiore. Inoltre sempre nel progetto, c'è di sostituire le tubature di adduzione dell'acqua in modo da accorparle in un fascio più compatto.

Tutto ciò viene fatto per ridurre l'ingombro del vano tecnico (che quindi verrà ricostruito più piccolo) in modo da ricavare più superficie abitabile da poter vendere (stanno realizzando dei mini-appartamenti)

Siccome a sentimento ridurre la sezione di volume tecnico verticale passante per i propri locali trasformando la volumetria liberata in cubatura abitativa mi sembra un'operazione piuttosto abusiva, vorrei capire se questa cosa è lecita, e qualora lo fosse, attraverso quale autorizzazione deve passare.

Grazie, buona serata




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10202 interventi
09/04/2014 19:38:22
Nel tuo caso, l'articolo di riferimento del Codice è il 1102.

Leggilo, ti accorgerai che la modifica in oggetto è lecita, sempre che il soggetto in questione dimostri all'amministratore di aver posto in essere tutti gli accorgimenti necessari per non creare danno alle strutture comuni e private del condominio.

Sarebbe opportuno richiedere all'interessato di produrre una certificazione da parte del D.L. che ha sovrinteso ai lavori.

Insomma, non ha leso i diritti degli altri (gli impianti in questione sono stati definitivamente dismessi) e gli altri condómini possono fare altrettanto.

Per ciò che riguarda le autorizzazioni comunali, puoi accertartene, se tutto è stato dichiarato.

Solo se la ristrutturazione ha portato ad una sensibile mutazione della superficie dell'unità immobiliare, sarà possibile richiedere la variazione delle tabelle millesimali.

Per i riferimenti giurisprudenziali collegati al link:

http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
ecobonus 110 in condominio
condominio e b&b ; segnalazioni all'amministratore delle presenze
durata gestione e compenso amministratore condominio
maggioranza per elezione delegato al super-condominio
assemblea delegati in super condominio
revoca mandato delegati super-condominio
tredicesima all'amministratore di condominio
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
numero minimo di ui per definire un super-condominio
un condomino può farsi assistere nella riunione di condominio dal suo avvocato?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading