Discussione: Spese per pulizia cani.

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

JA
Utente registrato
03/02/2014
12:09:35
Gentili Signori,
tra le regole approvate del nostro condominio vi è quella, dovuta ai problemi passati di cani che sporcavano nei corridoi non facendo in tempo ad uscire, che stabilisce una spesa per pulizia cani a carico di chi ne possiede uno.
Dato ora qualcuno vuol cominciare a tenerne di nuovo uno, abbiamo il diritto di obbligarlo a pagare tali spese extra? e cosa fare nel caso non volesse?
Grazie e distinti saluti. JA



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
03/02/2014 21:45:45
Sai bene che la pulizia degli escrementi degli animali domestici deve essere effettuata direttamente dai proprietari ed "immediatamente" sia nelle superfici comuni che nelle aree pubbliche.

Obbligare "tutti" i proprietari di animali a pagare una quota aggiuntiva relativa a questa tipologia di imbrattamenti appare illegittima se non vi è l'adesione degli interessati.

Chiunque potrebbe affermare che effettua immediatamente la pulizia ogni qualvolta il proprio animale imbratta parti comuni.

Solo un'adesione volontaria può risultare efficace.

Rispondi


JA

Utente avanzato
11 interventi
03/02/2014 22:05:27
Grazie mille.
Ma se si trovano le feci e nessuno sa il colpevole? chi le fece?
E chi paga per la pulizia quando, se piove, si sporcano le scale o altro?

Se da contratto non si possono avere animali, può uno averne?
Grazie ancora. JA

Rispondi


JA

Utente avanzato
11 interventi
03/02/2014 22:13:17
Dimenticavo: tra le regole approvate in passato del nostro condominio vi è quella che stabilisce una spesa per pulizia cani a carico di chi ne possiede uno.
E' stata approvata e inserita nelle regole del condominio che io ho accettato firmando il contratto di affitto.

Rispondi


claistron

Staff
10154 interventi
04/02/2014 08:40:20
Il divieto di tenere animali di compagnia in condominio è stato abrogato da una recente legge, anche se il regolamento contrattuale lo dichiarasse.

Diverso è il contratto di affitto che vale tra le due parti che lo stipulano.

Se nel regolamento è inserita la clausola di aumentare la quota di pulizia per i possessori di cani, potete "tentare" di farla applicare.

Resta difficile stabilire se sporcano di più le scarpe dei bambini o le zampe dei cani ...

Rispondi


JA

Utente avanzato
11 interventi
04/02/2014 19:13:58
Grazie mille. JA

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
riparto spese per assicurazione fabbricato
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
ripartizione spese intervento tetto condominiale
tinteggiatura facciate spese straordinarie
spese condominiali a fronte di un impianto fotovoltaico non attivo
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading