Discussione: Lavorazioni insalubri in condominio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

madi
Utente registrato
25/01/2014
11:24:46
Egr. CLAISTRON, scusami se ritorno su una questione giÓ affrontata tempo fa; ma volevo dei chiarimenti in merito, se Ŕ possibile.
Nel condominio che amministro, nell'area garages (sottostante agli appartamenti), vi Ŕ un'attivitÓ di "esposizione e lavorazione vetro". Analizzando il contratto del proprietario nei confronti dell'inquilino vetraio, si evince che egli ha di fatto concesso la "lavorazione del vetro". Ora un gruppo di cond˛mini piuttosto agguerrito (abitano sopra la vetreria)chiedono:
a) al proprietario, l'immediato cambiamento del contratto annullando la voce "lavorazione vetro" ritenendo tale attivitÓ insalubre;
b)all'amministratore, diffida nei confronti del proprietario e dell'inquilino all'immediata sospensione delle lavorazioni;
c) all'amministratore segnalazione agli organi competenti (ASL, Ispettorato del lavoro ecc.) per verifica delle lavorazioni.
La domanda: fermo restando che ho prontamente avviato le procedure "b" e "c", ritieni necessaria l'azione "a"? Inoltre puoi indicarmi riferimenti legislativi per lavorazioni insalubri in contesti condominiali?
RingraziandoTi sempre, MADI



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10152 interventi
25/01/2014 18:37:54
Penso che tu abbia ciÓ controllato nel regolamento "contrattuale" ove vi fossero limitazioni a simili attivitÓ, di norma vengono inserite e fatte sottoscrivere originariamente a tutti i proprietari.

Sarebbe opportuno controllare presso l'ufficio edilizia del comune ove vi fossero indicazioni contrarie all'insediamento di attivitÓ pericolose, insalubri e rumorose in un complesso "residenziale" anche se parzialmente adibito ad attivitÓ artigianali.

Controllare se eventuali fumi e odori prodoti dal laboratorio vengano evaquati oltre il colmo del tetto dell'edificio.

L'amministratore ha il diritto di controllare se sono presenti tutte le dotazioni di sicurezza: estintori, vie di fuga, porte antifuoco, ecc.

Dopo una comunicazione al comune e all'Asl, ritengo che l'amministratore non possa fare molto altro, oltretutto se nei locali in oggetto era giÓ presente una attivitÓ artigiana, anche se di diversa natura.



Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
assemblea delegati in super condominio
revoca mandato delegati super-condominio
tredicesima all'amministratore di condominio
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
numero minimo di ui per definire un super-condominio
un condomino pu˛ farsi assistere nella riunione di condominio dal suo avvocato?
condominio senza amministratore ad insaputa dei cond˛mini
spese condominio bon non iscritte nel contratto di locazione
decreto ingiuntivo al condominio: Ŕ obbligatorio indicare il codice fiscale?
amministratore di condominio e proprietario di maggioranza
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading