Discussione: Necessità Nuova Riunione Condominiale per Non Aderimento a Fondo Speciale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

miki11
Utente registrato
02/01/2014
12:58:46
Nell’ultima riunione abbiamo deciso di rifare il tetto, in ristrutturazione straordinaria, seguendo la seguente procedura: nomina ditta, periodo, data costituzione Fondo Speciale. Qui l’amministratore inoltre ha nominato un tecnico x Direzione Lavori e Responsabilità Sicurezza.
Ultimamente x dei condomini si sono verificati problemi seri e giustificati tale da non poter partecipare al Fondo. Oltre la maggioranza dei condomini ha deciso, per non far sapere i nominativi delle persone in difficoltà, di non partecipare unitamente al fondo così inviando una lettera all’amministratore chiedendo di non costituire il Fondo.
Ora l’amministratore vuole fare comunque una riunione straordinaria, in quanto, secondo lui, solo così si può annullare la delibera di accettazione dei lavori della prima riunione.
Prima domanda: non è sufficiente la lettera inviata, dove, al di là del 75% dei millesimi del condominio, si chiedeva l’annullamento dei lavori seguendo l’iter procedurale e pertanto una volta indicato il periodo in cui partecipare al Fondo, la maggioranza dei condomini non avrebbe aderito.
Non so’ se sono riuscito a rendere chiaro il discorso e a descrivere il sottile nesso che lo divide dal dover fare una nuova riunione: noi non abbiamo chiesto di annullare i lavori di per sé e quindi in tal modo avrebbe avuto ragione l’amministratore nel richiedere una nuova riunione per annullare la delibera precedente; noi abbiamo detto che non partecipiamo al Fondo e di conseguenza tale azione rientra nel normale iter procedurale nel quale se non ci sono i soldi non si fanno i lavori.
La domanda è pertanto: si deve fare la riunione? Se No, mi potete inviare art Legge e/o sentenze in merito
Secondo: l’amministratore, ...a braccetto…col Responsabile Lavori/Sicurezza, sostiene che quest’ultimo deve essere pagato, nonostante non siano stati ancora decisi. il periodo, la ditta e soprattutto, iniziati i lavori?
Anche qui avete sentenze in materia?

Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10224 interventi
02/01/2014 21:41:17
La richiesta di estromissione dal pagamento della quota del fondo deliberato per i lavori straordinari a mezzo lettera non può essere accettata dall'amministratore.

È obbligatoria una nuova assemblea che deliberi in modo diverso rispetto alla precedente; parecchie sentenze di Cassazione ribadiscono che l'assemblea è necessaria perchè solo lì si può sviscerare il problema e "dibattere" con altri proprietari le diverse opzioni.

Il professionista originariamente incaricato dovrà essere pagato "solamente" per il lavoro "realmente" svolto e certificabile.
La sola attribuzione dell'incarico non autorizza il professionista a richiedere una parcella completa, ma solo il rimborso per eventuale documentazione prodotta (insomma non potrà richiedere il pagamento per la sorveglianza di lavori NON svolti).

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
finestra su nuova costruzione che si affaccia sul mio balcone
installazione citofono cancello condominiale
assicurazione condominiale
costruzione pergola su terrazza condominiale privata
fondo cassa straordinario
utilizzo del c/c condominiale
richiesta dettaglio in bolletta condominiale.
parcheggio cortile condominiale
applicazione del concetto di decadimento della solidarietà condominiale
delibera per lavori su area verde extracondominiale
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading