Discussione: ripartizione spese terrazzo di copertura parziale

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

rrita
Utente registrato
06/12/2013
10:02:47
Buongiorno a tutti,
vi scrivo per chiedere un chiarimento circa la ripartizione delle spese condominiali per quanto riguarda il tetto di copertura.
Il mio palazzo è fatto a gradoni e, al 5° piano, è presente una terrazza ad uso esclusivo dell'appartamento a livello. Il mio appartamento è collocato nella colonna che ha come copertura in parte laterrazza ad usco esclusivo ed in parte la terrazza condominiale a cui tutti possono accedere.
Il geometra che ha redatto le nuove tabelle millesimali (in corso di approvazione) ha considerato tutti i millesimi del mio appartamento (per intero) nella suddivisione 1/3 e 2/3 delle spese relative alla terrazza ad uso esclusivo e, di nuovo, tutti i millesimi del mio appartemento anche per le spese relative al tetto condominiale.
Ritengo che tale considerazione sia errata perchè, in caso di lavori che interessino contemporaneamente sia la terrazza ad uso esclusivo che la terrazza condominiale io dovrei concorrere per una quota calcolata ben due volte con i millesimi nella loro totalità. Per assurdo pagherei il doppio di un appartamento con i miei stessi millesimi che fosse collocato solo sotto il terrazzo condominiale o solo sotto la terrazza esclusiva.
Potete cortesemente darmi qualche ragguaglio?

Cordialmente



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10163 interventi
06/12/2013 20:35:13
Nel tuo caso dovrai pagare "in quota" sia per la terrazza condominiale, sia per la terrazza ad uso esclusivo.

Trovi riferimenti giurisprudenziali al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/LastricoTerrazze.htm

Rispondi


rrita

Utente semplice
3 interventi
07/12/2013 07:04:15
Grazie per la risposta. Prima di scrivere questo post avevo cercato post simili ed avevo visto il riferimento alla pagina che hai messo anche a me. Ma, lo ammetto, non sono riuscita a capire quale sia la sezione che fa al caso mio. Ho anche visto che, in un post simile, hai fatto riferimento ad una sentenza della Cassazione Sezioni Unite di marzo 2005.
Potresti cortesemente indicarmi quale parte del documento che hai linkato riferisce di giurisprudenza che può essermi utile e qual è il riferimento completo a quella sentenza che hai citato?
Grazie mille
Rita

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
07/12/2013 08:41:54
Rileggi con più attenzione ....

Il Codice stesso ti favorisce: "... spesa a carico dei proprietari dei piani o porzioni di piano sottostanti...".


Rispondi


rrita

Utente semplice
3 interventi
07/12/2013 09:14:14
Quello l'ho letto. Però ho letto anche che esiste una sentenza del tribunale (non ricordo se roma o bologna) che stabilisce che per porzione di piano non si intende la porzione di unità abitativa, ma l'intero appartamento qualora questo non occupi un intero piano. Insomma... secondo questa sentenza i calcoli si farebbero con i millesimi di proprietà. Per intero.
Se ritrovo il link te lo posto...

Rispondi


rrita

Utente semplice
3 interventi
07/12/2013 09:27:21
Eccola...
così quando l' art. 1126 CC fa riferimento alla "porzione di piano" non intende avere riguardo alla porzione della proprietà ma alla porzione come unità. E' sufficiente che si trovi sotto il lastrico solare anche una sola parte di una unità immobiliare perchè la proprietà di tale unità concorra alla ripartizione delle spese pari a due terzi dell' intero, restando a carico della proprietà del lastrico il restante terzo, ciò per il principio della indivisibilità dei singoli millesimi e del principio della estensione orizzontale del condominio - Cass. 23.12.1968 N° 4054 - Tribunale di Bologna Sez. I 24.11.2001 N° 3343

Nel caso del mio tetto, però, non è applicabile il 1126 (non c'è l'suo esclusivo) ma il 1123. Almeno credo.... Tu che ne pensi?

Rispondi


claistron

Staff
10163 interventi
07/12/2013 13:35:08
...... Conseguentemente le spese di manutenzione devono essere ripartite fra tutti i condomini che ne traggono utilità, tenendo conto della diversa utilità che ciascuna parte può trarne. Cass. 28/04/99 n. 4266

Vi sono sentenze che ti aiutano e altre difficili da interpretare, come sempre!

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
spese individuali per recupero morosità
ripartizione spesa installazione nuovo autoclave.
documentazione tecnica copertura posto auto
attribuzioni spese frontalino balcone aggettante
attribuzione spese conricione sotto-stante la proprietà
attribuzione spese lastrico a negozi in parte coperti dallo stesso
pagamento delle spese per realizzazione cancello ingresso.
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
copertura posti auto in assenza autorizzazione assemblra
lavori di ristrutturazione e ripartizione costi
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading