Discussione: Terreno in comproprietà

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

sodinonsapere
Utente registrato
02/12/2013
21:02:25
Buonasera e grazie per gli aiuti che vorrete darmi. Ecco la questione.

Casa di 4 appartamenti con 4 proprietari diversi (fratelli). Terreno comune antistante la casa in comproprietà (pro-indiviso), di circa 1500 mq.

3 comproprietari sono sempre andati d'accordo nel concedere l'uso di una porzione del terreno al quarto comproprietario (che chiameremo Giovanni) per fare orto e giardino.

Un mese fa però un proprietario ha venduto il proprio appartamento e la relativa quota di comproprietà del terreno comune.

Il nuovo proprietario non intende concedere il proprio assenso a Giovanni all'utilizzo del terreno e chiede che venga ripristinata immediatamente la situazione originale(tolto orto e giardino e riportato il prato allo stato originale).

Giovanni, che sa bene che dovrebbe togliere tutto mancando l'assenso di tutti i comproprietari, temporeggia e dice al nuovo proprietario di rivolgersi ad un avvocato e che lui non toglierà nulla. Gli dice anche che se vorrà fargli causa, che faccia pure tanto durano talmente tanti anni che quando il giudice sentenzierà di ripristinare la situazione, lui sarà talmente vecchio da non essere più in grado di coltivare.

Domanda: esiste un modo perchè il nuovo proprietario possa SUBITO far valere i propri diritti senza dover subire le prepotenze di Giovanni e senza dover attendere il concludersi della causa civile?



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10151 interventi
03/12/2013 22:55:18
La gestione delle parti comuni (indivise) va decisa con deliberazioni "a maggioranza", anche il dissenziente deve ottemperare.

Se tre comproprietari decidono per lo stato attuale, il solo contrario non può opporsi.

Il Codice parla chiaro.

Oltretutto ora non ci si può più rivolgere direttamente al giudice, bisogna prima esperire la procedura della "mediazione obbligatoria".

Al "solito" link trovi tutti i riferimenti che ti servono:

http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi


sodinonsapere

Utente semplice
2 interventi
04/12/2013 07:38:40
Grazie per la risposta. Purtroppo essendo in 4 condomini non si riesce a raggiungere una maggioranza. 2 condomini (Giovanni e suo figlio) votano in un modo mentre io e il nuovo proprietario votiamo in un altro. Quindi 2 a 2 e palla al centro.

Grazie anche per il link, speriamo allora che la mediazione sia rapida e che si possa "trascinare" un soggetto in mediazione anche se questo non ha la minima idea di mediare.
Lui fa affidamento solo ai tempi lentissimi della giustizia.

Rispondi


claistron

Staff
10151 interventi
04/12/2013 10:00:26
Come ti ho detto la mediazione è velocissima.

Chi si sottrae alla mediazione, viene penalizzato in un successivo grado di giudizio, anzi il giudice potrebbe imporre d'ufficio la mediazione.

Ricordati che nel vostro caso è indispensabile il "liticonsorzio necessario" in quanto sono più i soggetti interessati e tutti dovrebbero partecipare alla lite.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
acquisto lembo di terreno dal comune: in millesimi o parti uguali?
cambio serratura casa in comproprietà
usucapione di porzione di terreno di un condominio attiguo
riparazione tubazione acqua potabile che passa sotto terreno altrui proprietà
indennità di locazione e vendita appartamento in comproprietà
atto acquisto terreno
dubbi su diritti e sulla proprietà di un terreno
validità scrittura privata comproprietà immobile
vendita casa in comproprietà
costruzione rampa su terreno confinante
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading