Discussione: Obbligo di costituzione supercondominio

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

fabio18
Utente registrato
25/11/2013
10:12:05
Volevo chiedere chiarimenti sull’obbligo o meno di costituzione di un supercondominio, la situazione è questa:
• Esiste un edificio sotto al quale sono stati costruiti i garages (edificio A, condominio A)
• Successivamente a fianco è stato costruito altro edificio (edificio B, condominio B) e collegati i garages con quello esistente quindi la prima parte del corsello è di proprietà del condominio A mentre la seconde parte del corsello è di proprietà del condominio B ma per accedere ai garges dell’edificio B devo passare per il corsello dell’edificio A.

Va creato un super condominio tra il condominio A e B per la gestione delle spese del corsello o, essendo le proprietà ben distinte, non è ipotizzabile? Come vanno ripartite le spese ordinarie(pulizia, spese per illuminazione ecc..) e quelle straordinarie del corsello?
Grazie
Fabio



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10152 interventi
25/11/2013 12:56:33
Nel vostro caso il "supercondominio" è già attivo "di fatto".

Anche senza supercondominio, si applica comunque il 3° comma dell'art. 1123 del C.C.

La ripartizione delle spese relative al "diritto di passaggio" va effettuata dall'amministratore del condominio A che consegnerà all'amministratore del condominio B la quota relativa alle spese di manutenzione ordinaria e straordinaria del solo corsello in questione.
Dette spese potrebbero essere ripartite in parti uguali tra i due amministratori che poi le ripartiranno a loro volta tra gli utilizzatori e proprietari dei garage.

Rispondi


fabio18

Utente semplice
4 interventi
26/11/2013 08:44:17
e le decisioni sui lavori da svolgere come vengono prese? bisogna fare un'assemblea congiunta fra i 2 condominii o ognuno può scegliere di fare i lavori che vuole sulla sua proprietà e poi addebita all'altro i relativi costi?

io avevo letto che essendo un "diritto di passaggio" si applicassero le norme relative alla "servitù"...sbagliato?

Grazie


Fabio

Rispondi


madi

Utente avanzato
68 interventi
26/11/2013 09:47:20
L'assemblea congiunta è necessaria quando si affrontano problematiche comuni (compresi quindi i lavori) ai due condomini.
Come ha chiaramente evidenziato CLAI, il III c. dell'art. 1123 Ti consente di addebitare le spese "...a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità"
Quindi anche l'assemblea, relativa alle decisioni, riguarderà solo quel gruppo e, conseguentemente, le spese che non andranno assolutamente attribuite a chi "non ne trae utilità".
Cordialità MADI

Rispondi


fabio18

Utente semplice
4 interventi
26/11/2013 11:34:23
scusate se insisto ma vorrei capire bene.
Caso 1:
si verificano delle infiltrazioni nella parte del corsello di proprietà del condominio A, il gruppo che ne trae utilità è, il Condominio A o i condominii A e B?

Caso 2:
si verificano delle infiltrazioni nella parte del corsello di proprietà del condominio B, il gruppo che ne trae utilità è: il Condominio B o i condominii A e B?

grazie ancora

Fabio

Rispondi


fabio18

Utente semplice
4 interventi
26/11/2013 11:56:57
Chiarimento. la frase "il gruppo che ne trae utilità è:" va sostituita con "il gruppo che ne trae utilità dalla riparazione è:"

dalle infiltrazioni non trae godimento nessuno

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
26/11/2013 15:39:13
Le infiltrazioni riguardano l'immobile, dal tetto alle fondamenta, nulla hanno a che vedere con un eventuale diritto di passaggio sul "suolo".

Come ti ho detto, l'immobile dal tetto alle fondamenta, è di competenza del condominio nel quale vi siano le unità immobiliari, ai sensi del 3° comma del 1123.

Eventuali infiltrazioni dal tetto, dai muri perimetrali, dalle fondamenta, ecc. riguardano solo l'immobile in questione e non l'altro adiacente.

Insomma, ognuno paga per la propria competenza riguardo all'immobile; per il corsello dove transitano invece anche i proprietari dei garage dell'immobile adiacente, le spese di rifacimento del pavimento, di pulizia, luce, ecc. saranno suddivise anche tra gli aventi diritto dell'altro palazzo, come ti ho detto sopra.



Rispondi


fabio18

Utente semplice
4 interventi
26/11/2013 17:21:31
Grazie ora è chiaro il tuo ragionamento. Facevo fatica a comprenderlo perchè avevo capito che si applicavano le regole del condominio (o supercondominio)solo in caso di "parti comuni" mentre in caso di "diritto di passaggio" si trattava di servitù ( art 1069 c.c. ecc...). Ti allego esempio trovato su internet.

"Ancora più ambiguo è il contrasto tra supercondominio e servitù.
Facciamo un esempio: quello di due edifici condominiali il secondo dei quali sia accessibile solo attraverso una strada privata che passa di fianco al primo. In mancanza di titoli certi di proprietà della strada, si potrebbe asserire che essa è una parte comune supercondominiale oppure che essa appartiene solo al primo condominio e che il secondo gode di una servitù di passaggio sulla strada stessa definita come “necessaria” (nel senso che esiste anche se non è dichiarata in un atto contrattuale). Nel primo caso le scelte di manutenzione ordinaria e straordinaria della strada competono all’assemblea del supercondominio e i relativi costi sono da ripartire proporzionalmente tra tutti. Nel secondo caso, le spese di manutenzione fanno carico invece solo al primo condominio, che ha comunque il diritto di decidere autonomamente di eseguire i lavori. Il secondo parteciperebbe ai costi solo in proporzione ad ulteriori vantaggi garantiti da opere straordinarie."

Rispondi


claistron

Staff
10152 interventi
26/11/2013 21:33:36
Nel Codice Civile puoi trovare tutte le norme ed articoli riguardanti proprio le servitù.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
gestione aree comuni in assenza del supercondominio.
assemblea, suo spostamento dopo la costituzione
obbligo di nominare il direttore dei lavori e responsabile della sicurezza
deleghe amministratore in supercondominio
scioglimento condominio e costituzione singole palazzine
tende da sole - obbligo cassonetto - riferimenti
tabella millesimale per la costituzione dell'assemblea
tende da sole - obbligo cassonetto
case a schiera: obbligo di costituzione del condominio?
supercondominio , sarà mica vero?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading