Discussione: Condomino Amministratore

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Luca3000
Utente registrato
12/10/2013
08:21:05
Buongiorno vorrei sottoporre questa situazione familiare e capire se è possibile esercitare le funzioni di amm.re:

siamo conviventi con figli propri dove la mia compagna è la sola proprietaria dell'appartamento, chiedo se io sono considerato un condomino e se posso fare l'amm.re interno. Grazie



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

madi

Utente avanzato
68 interventi
12/10/2013 11:47:56
Il nuovo regolamento indica chiaramente, purché persistano le condizioni di cui al primo comma dell'art.71 bis delle d.a.c.c., chi può svolgere l'attività di Amministratore condominiale. In particolare il secondo comma evidenzia che se l'Amministratore è nominato tra i condomini può fare a meno di: essere un diplomato; e di aver frequentato corsi di formazione ad hoc.
Nel caso specifico non credo Tu possa essere definito "condomino" in quanto non proprietario della u.i. Pertanto ai fini legali dovresti ottemperare a quanto indicato nelle lettere "f" e "g" del 71 bis (diploma e formazione). Per il diploma se non lo avessi lo dovresti conseguire; per la formazione, il corso on-line della OVERLEX ti posso garantire che è interessante e completo ( e nemmeno troppo dispendioso. Infine Ti lascio con un mio dubbio, che pongo anche all'attenzione delle ampie competenze di CLAISTRON: se abiti da tempo nel Condominio e sei conosciuto da tutti è probabile che un'assemblea (con le dovute maggioranze) accetti di affidarTi la carica. Cordialità.

Rispondi


claistron

Staff
10144 interventi
12/10/2013 12:59:13
Madi ha esposto con precisione la situazione dopo la legge di riforma del condominio.

Non essendo tu "condómino" a tutti gli effetti, una eventuale tua nomina potrebbe essere impugnata da un dissenziente.

Anche se fossi civilmente sposato con la tua compagna, ma non fossi comprorietario, non avresti titolo per operare come amministratore "interno".

Ricorda che con la nuova riforma, le resonsabilitá di un amministratore, sono notevolmente aumentate, così come le competenze, senza dimenticare la responsabilitá penale!

Ti conviene fare il corso Overlex:

http://www.overlex.com/corso_amministratore_condominio.asp

Rispondi


Luca3000

Utente semplice
1 interventi
12/10/2013 20:29:55
Diciamo che l'assemblea è già stata fatta e solo uno ha sollevato il quesito ma poi ha accettato come tutti all'unanimità, sono io che all'indomani nutro molti dubbi infatti non vorrei mai incorrere in eventuali sanzioni o mancata copertura dell'assicurazione condominiale per il fatto che non godo di tutti i requisiti.. che alla fine è solo quello di non essere comproprietario.
Grazie

Rispondi


claistron

Staff
10144 interventi
14/10/2013 13:38:58
Ai fini assicurativi non rischi nulla.

Se l'assemblea ha approvato la tua nomina, la situazione condominiale appare regolare.
Solo un disseziente potrebbe invocare la tua mancata qualifica di "interno".

Ti ricordo ancora le incombenze dell'amministratore, come ad esempio la compilazione del 770, comunicazione dei fornitori, ritenute d'acconto per i lavori condominiali, ecc. oltre alla responsabilità civile e penale che ti assumi (se cade una tegola su un passante, si potrebbe dimostrare che l'amministratore non ha sorvegliato le parti comuni e l'amministratore ne risponderebbe penalmente e anche civilmente se non avesse una copertura assicurativa personale).

Trovi tutto sull'amministratore al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/

Rispondi


virgilio.lanni

Utente semplice
1 interventi
12/11/2013 21:05:46
(chiocciola) CLAISTRON, ho un caso concreto.
In data 7.9.2013 sono stato nominato all'unanimità, in data 25.9.2013 ho completato i test di OVERLEX e sono in attesa di correzione tracce finali.
Secondo te, la condizione di mancanza requisiti al momento della nomina la rende nulla o annullabile? In altre parole se qualcuno impugna e nel frattempo ho conseguito l'attestato, il Giudice che fa?

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
amministratore con bancoposta
dimissioni dell'amministratore prima del bilancio
tredicesima all'amministratore di condominio
richiesta casellario giudiziale all'amministratore
parcheggio in condomini: l'amministratore non può assegnare i posti
amministratore dimissionario in attesa decisione del giudice
amministratore segretario di assemblea
delegato che delega il proprio amministratore
amministratore dimissionario - attività straordinarie
un condomino può farsi assistere nella riunione di condominio dal suo avvocato?
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading