Discussione: Rifacimento balconi, intonaco e tinteggiatura

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

angelo.masi
Utente registrato
25/08/2013
16:41:30
Nel condominio sono presenti balconi aggettanti e uno chiuso da veranda, nel regolamento condominiale sono stati inclusi nelle parti comuni insieme alle rifiniture e alle ringhiere.
Un condomino del primo piano ha preso l'iniziativa di ripristinare l'intonaco sottostante il suo balcone sostenendo che l'eventuale caduta di calcinacci sarebbero stati di sua responsabilità e che le spese dei balconi ( rivestimento di calpestio, intonaco con tinteggiatura sottostante e tinteggiatura ringhiera) sono a carico suo e può prendere personale iniziativa. Chiedo due chiarimenti, uno sul regolamento condominiale e le parti comuni in questione, e l'altra sulla ripartizione in genere dei balconi aggettanti e anche chiusi da verande. Grazie.



Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10154 interventi
25/08/2013 20:34:15
Ne ho parlato decine di volte nel forum, bastava una semplice ricerca ....

Ho riassunto tutti i riferimenti giurisprudenziali in materia al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/BalconiProprieta.htm

Rispondi


angelo.masi

Utente semplice
2 interventi
26/08/2013 11:27:56
Chiedo informazioni più precise, perché di fatto il condomino ha anticipato delle spese per ripristinare l'intonaco della parte sotto il balcone che lui calpesta e che intendeva personali, mentre il regolamento condominiale inserisce i balconi nelle parti comuni e tali spese sono di tutti i condomini, considerando anche che la responsabilità è dell'amministratore. Come ripartire una spesa non autorizzata sulle parti comuni? Ed è opportuno, in questo caso, considerare le spese tra i due condomini che condividono, come prolungamento del solaio, il balcone in questione? Come risolvere secondo voi questa vicenda? Grazie...

Rispondi


claistron

Staff
10154 interventi
26/08/2013 14:36:41
I riferimenti giurisprudenziali che trattano la parte sottostante del balcone aggettante li hai letti.

Il problema resta il regolamento, se questo indica una diversa attribuzione delle spese, allora il regolamento va applicato.

In questo caso si tratterebbe di facciata comune, magari prospiciente la pubblica via e adiacente il muro maestro del condominio che è parte comune a "tutti" i condómini; in questo caso tutti dovranno partecipare in base ai millesimi generali.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
partecipazione alle spese per rifacimento portone ingresso condominio
tinteggiatura facciate spese straordinarie
caduta pezzi intonaco parapetto terrazza esclusiva
rifacimento facciata principale condominio
suddivisione spese rifacimento colonna montante acque nere
rifacimento guaina terrazzo a livello e lastrico solare
mancato rifacimento del tetto dopo sentenza
condominio: ripartizione spese per rifacimento tetto e facciata
rifacimento lastrico torrino in cond. con 2 portoni
quote posto auto per rifacimento asfalto
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading