Discussione: scarichi abusivi e assemblea compiacente

Torna al forum: "condominio" Stampa discussione (testo semplice)

Corso per amministratori di condominio Overlex / Cescond

Consulenza Legale on line Overlex . Consulenza Fiscale on line Overlex


Messaggio iniziale:

Nio84
Utente registrato
03/07/2013
19:16:14
Vorrei un parere su una questione,vista la nuova riforma del condominio.
Un condomino ha incanalato gli scarichi di condensa del suo condizionatore (mezzo litro d'acqua in 7 minuti) attraverso gli scarichi esterni del suo terrazzo (aggettante e al piano primo) .Ha messo un imbuto sotto lo scarico e poi un tubo di plastica che percorre il perimetro esterno del terrazzo e va a infilarsi nel pluviale di rame del condominio. Detto pluviale sfocia a vista su pavimentazione condominiale piastrellata (liscia) sotto l'ultimo scalino delle scale condominiali e a meno di un metro davanti al mio garage.

A parte l' orrore estetico di vedere queste tubazioni grige all'esterno del terrazzo (posto pero' sul retro del condominio) e la scocciatura di avere sempre il lago davanti al mio garage ,credo debba essere valutato il rischio per le persone ; cioè se una persona scende le scale mentre il loro condizionatore è in funzione potrebbe scivolare sulle piastrelle lisce e battere la testa sulle scale.

1)Questa persona puo' effettuare un lavoro di questo tipo forando il pluviale condominiale? L'amm.re non va mai contro questo condomino e quindi ha dato l'ok ai lavori .

2)Si sa già che 5 condomini su 8 (amici e parenti dell'altro) saranno favorevoli a questo lavoro.....l'assembea puo' giustificare una cosa simile?

3)Se l'assemblea invece decidesse di interrare il pluviale sotto le mattonelle spaccando le piastrelle fino a raggiungere la grata di scolo dell'acqua piovana ... serve l'unanimità dei condomini o bastano i 500 mlm e maggioranza delle teste presenti in assemblea?

Grazie spero che quacuno mi sappia chiarire le idee ...




Corso On Line per Amministratori di Condominio

Risposte alla discussione: (Pagina: 1 )

claistron

Staff
10232 interventi
03/07/2013 20:17:33
Il proprietario in oggetto ha il diritto di usare il bene comune (pluviale) per lo scarico dell'acqua (purissima) proveniente dal condizionatore.

Il problema che il pluviale scarica sul pavimento non lo riguarda, riguarda tutto il condominio che dovrà provvedere.

Per la modifica basta la maggioranza più bassa 1/3 e 1/3.

Leggi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/MaggioranzeAssemblee.htm

Per la questione del decoro leggi al "solito" link:

http://www.condomini.altervista.org/DecoroArchit.htm

Rispondi


Nio84

Utente avanzato
7 interventi
04/07/2013 00:48:09
Scusa ma lo stillicidio non è sempre vietato nelle aree condominiali e private?

Perchè tutto il condominio deve provvedere a occuparsi dello scarico delle acque di un solo condomino? Non è compito del condomino smaltirle incanalandole nei tubi di scarico del suo app.to?

Il lavoro è stato effettuato 48 ore fa , se qualcuno cade scivolando sul bagnato a causa di quel condomino che bagna il pavimento condominiale ....perchè dovremmo essere coinvolti tutti?

Rispondi


claistron

Staff
10232 interventi
04/07/2013 08:56:33
Tu stesso hai affermato: ... attraverso gli scarichi esterni del suo terrazzo (aggettante e al piano primo)...

Si presuppone che lo scarico in oggetto era esistente e sopportato dal condominio prima che si aggiungesse anche lo scarico del condizionatore.

Non ti conviene fare ricorso "da solo".

È consigliabile mettere all'ordine del giorno della prossima assemblea la modifica dello scarico del pluviale in oggetto, incanalandolo verso la tubazione condominiale.

Ti consiglio di inviare a mezzo raccomandata una diffida all'amministratore in cui lo avverti che senza un intervento immediato, dovrà assumersi la responsabilità di un eventuale infortunio che dovesse accadere a causa della scivolosità del luogo.

Se il pluviale in oggetto dovesse invece servire esclusivamente il terrazzo privato, la spesa dovrà essere sopportata dall'interessato ai sensi del 3° comma dell'art. 1123 del C.C.

Rispondi


Nio84

Utente avanzato
7 interventi
04/07/2013 23:33:33
Si' la raccomandata era già stata inviata , tra l'altro mi sono accorto adesso che il nostro regolamento prevede il divieto di modificare le parti comuni (anche solo per aumentarne la fruibilità) senza i 2/3 dei millesimi e la maggioranza dei condomini) quindi senza il voto mio e di due condomini che mi hanno conferito delega....l'assemblea non puo' regolarizzare i lavori.

Rispondi



Scrivi il tuo messaggio di risposta
Tuo nome: Solo per utenti non registrati.
Scrivi qui la tua risposta

Inserisci nel testo >> Un link a un Sito web | | | |
Scrivi un testo in >> Grassetto | corsivo | Sottolineato
Voglio ricevere un' e-mail quando qualcuno risponde dopo di me (solo utenti registrati)
Digitare il numero nella casella di testo (misura di sicurezza anti-spam)


Sono severamente vietati: offese, polemiche, linguaggio scurrile, inserimento di dati personali o dati sensibili (religiosi, di salute, di convinzioni politiche)
Il forum e' moderato e controllato giornalmente: i messaggi non consentiti verranno subito rimossi, e se necessario segnalati alle autorita' competenti.
A tale scopo, viene registrato l'indirizzo IP del pc da cui scrivete.

Ultime 10 discussioni con parole chiave simili a questa
poca chiarezza nel verbale d'assemblea
procedura assembleare per ecobonus 110%
ancora sulla idoneità delle maggioranze in assemblea
archivio on line non concordato in assemblea
amministratore segretario in assemblea
assemblea delegati in super condominio
come impugnare prima di una assemblea.
in assemblea plenaria assenza di quorum per due volte
assemblea in videoconferenza
amministratore segretario di assemblea
logo del sito
Il Quotidiano giuridico on line ISSN 2280-613X


Loading